Polizze dormienti, la sveglia di Ivass e Fisco

A
A
A
di Redazione 22 Gennaio 2018 | 10:28

Contenuto tratto da www.bluerating.com

Risolvere il problema delle polizze dormienti, cioè quei contratti assicurativi le cui prestazioni non vengono incassate per l’impossibilità di rintracciare i legittimi beneficiari: è l’obiettivo del progetto avviato dall’Ivass e dall‘Agenzia delle entrate. Come rivela Plus 24, l’Ivass potrà infatti effettuare l’incrocio tra i codici fiscali degli assicurati delle polizze vita “dormienti” con l’Anagrafe tributaria. L’Ivass restituirà poi i dati “incrociati” alle imprese di assicurazione, in modo che possano ricercare i beneficiari e pagare le polizze. Il primo “incrocio” sarà fatto a marzo 2018.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Agenzia delle Entrate riconosce il beneficio fiscale delle Pmi innovative quotate su Aim

Isa, tre imprese italiane su 10 devastate dalla pandemia e ammazzate dallo Stato

Aim Italia, IR Top Consulting: importante mantenere gli incentivi fiscali per le Pmi innovative

NEWSLETTER
Iscriviti
X