Ecco come si muovono gli investitori in Italia, Francia e Spagna

A
A
A
di Redazione 19 Marzo 2018 | 10:12

Già attiva in 3 Paesi – Francia, Spagna e Italia – che entro la fine dell’anno diventeranno 5 con l’aggiunta di Germania e Paesi Bassi, Lendix ha voluto sfruttare la sua natura internazionale per studiare il comportamento dei suoi investitori, lanciando uno studio chiamato ‘L’Europa del Risparmio’. La ricerca è nata con l’obiettivo di identificare e analizzare differenze e tendenze comuni nelle abitudini di investimento dei diversi Paesi presi in esame nel settore del social lending.

Quali sono quindi le preferenze degli investitori?
– l’investitore francese preferisce progetti di rating A con durata tra i 37 e i 48 mesi
– gli spagnoli sono i più avversi al rischio e tendono ad investire di più nei progetti con rating A e A+, ma non sono contrari a durate maggiori
– gli investitori italiani sono i più inclini al rischio: preferiscono progetti di rating B ma con durate più brevi (0-24 mesi)

Da questi dati si evince che la community Lendix investe l’11% in più su progetti di rating A, A+ e B+ rispetto a progetti di rating B o C e che la durata sembra avere un impatto relativo in termini di importi investiti, anche se gli investitori sono più attenti a questo parametro nel caso di progetti piccoli (importi fino a 100.000 euro). In generale, la community investe il 32% in più nei progetti a lungo termine.

In generale, gli investitori Lendix tendono a preferire progetti del proprio Paese (investono in media il 12% in più). “Anche se gli investitori tendono ancora privilegiare il tessuto economico locale e quindi preferiscono optare per progetti più vicini a loro, vediamo con piacere come stiano iniziando a guardare oltre i propri confini”, spiega Sergio Zocchi, amministratore delegato di Lendix Italia. “In un mercato sempre più globale, riteniamo che offrire come Lendix la possibilità di investire in crowd-lending su più paesi rappresenti una proposta di sicuro appeal per gli investitori”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X