Unicredit punta a far crescere le startup italiane

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Aprile 2018 | 09:18

Unicredit scommette sulle scaleup

Startup e scaleup italiane possono essere un buon affare anche per Unicredit: a fine marzo ha infatti preso il via il Founder’s Club, iniziativa promossa dall’istituto guidato da Jean Pierre Mustier che si rivolge a 50 scaleup italiane, ossia startup che sono riuscite a raccogliere nuovi investimenti in equity per espandere le proprie attività.

Al via il Founder’s Club 2018

Le scaleup raccolte nel Founder’s Club di Unicredit operano in settori quali l’economia digitale, le scienze della vita, il “made in Italy” innovativo e la “clean tech”. In Europa le scaleup in ambito digitale sono in espansione, con oltre 4.200 aziende operanti per la maggior parte in Gran Bretagna (1.550) che hanno raccolto complessivamente 21,5 miliardi di dollari. In Italia i numeri sono più contenuti ma in crescita, con l’86% delle scaleup italiane che ha raccolto finanziamenti tra 1 e 10 milioni di dollari.

Incontri a tema e confronti con opinion leader

L’iniziativa prevede una serie di appuntamenti nel corso del 2018 ed in particolare in 4 workshop tecnici su tematiche finanziarie come Ipo, fusioni e acquisizioni e metodi di valutazione finanziaria oltre ad altre specifiche occasioni di confronto per i founder con opinion leader e investitori industriali e finanziari su scala internazionale.

Per le startup c’è Unicredit Start Lab

Founder’s Club si aggiunge ad altre iniziative varate da Unicredit a sostegno delle startup italiane come l’Unicredit Start Lab, un programma di accelerazione giunto nel 2018 alla quinta edizione attraverso il quale l’istituto ha già supportato oltre 190 società innovative e analizzato più di 3.400 business plan. Chissà che tra essi non si celi il prossimo “unicorno” italiano, in grado di rappresentare un buon investimento per i suoi azionisti e per Unicredit stesso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, il fintech è vostro alleato

La tecnologia europea? Ha il suo vantaggio competitivo nel “purpose”

N26, Doctolib, Vinted: aumentano gli unicorni in Europa. Ora armonizzare il mercato

NEWSLETTER
Iscriviti
X