Assogestioni: trimestre in rosso per la raccolta del risparmio gestito italiano

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Settembre 2018 | 17:32

Assogestioni: secondo trimestre in rosso per raccolta

Secondo i dati di Assogestioni, nel secondo trimestre del 2018 l’industria del risparmio gestito italiano ha registrato deflussi netti per poco meno di 5 miliardi di euro. I fondi aperti hanno registrato sottoscrizioni nette per quasi 1,1 miliardi. Il saldo trimestrale delle gestioni di portafoglio è in flessione di oltre 5,8 miliardi.

Continua la fuga dagli obbligazionari

Anche così, precisa la nota di Assogestioni, la raccolta netta del sistema da inizio anno resta positiva e ammonta a circa 9,8 miliardi netti. Nel secondo trimestre in particolare i risparmiatori italiani hanno orientato le proprie preferenze sui prodotti monetari (+3,5 miliardi), sui bilanciati (+3,1 miliardi) e sui flessibili (+2,9 miliardi), mentre è proseguita la fuga dagli obbligazionari (-8,7 miliardi) e i disinvestimenti dai fondi a lungo termine (-2,4 miliardi).

In frenata il patrimonio gestito

A fine trimestre sono 33 i gruppi che promuovono fondi aperti Pir compliant: questi prodotti nel secondo trimestre hanno registrato una raccolta netta di 1,3 miliardi di euro (+3,3 miliardi da inizio anno). Il patrimonio gestito a fine trimestre appariva modesto calo a circa 2.067 miliardi di euro, dai quasi 2.084 miliardi di fine marzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, una cosa da boomer

Fondi, una raccolta da 10. Intesa schiacciasassi, Poste insegue

Fondi, l’Europa accoglie le richieste dell’industria sul regolamento PRIIPs

NEWSLETTER
Iscriviti
X