Finanza: la City resterà leader in Europa nonostante la Brexit

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Settembre 2018 | 09:37

Nonostante la Brexit la City non tremerà

Anche se il rischio Brexit incombe e continua a preoccupare gli investitori, le aziende finanziarie britanniche non dovrebbero perdere la loro predominanza in Europa secondo una ricerca del think-thank britannico New Financial rilanciata dal Financial Times. Al momento la Gran Bretagna è il secondo maggior centro finanziario al mondo dopo gli Stati Uniti e prima di Cina e Giappone, con una dimensione circa tripla rispetto ai mercati finanziari di Francia e Germania.

Settore finanziario britannico resta avanti

La possibilità di una Brexit “dura” ha intensificato il dibattito su forza e debolezza relativa di ciascun centro finanziario in Europa e nel mondo, ma se la Gran Bretagna, avvertono gli esperti di New Financial, non dovrebbe dormire sugli allori compiacendosi della sua forza attuale, neppure la Brexit sembra in grado di portare a un clamoroso sorpasso a vantaggio di Londra a vantaggio di Francoforte o Parigi.

Nessun chiaro vincitore dalla Brexit

Nonostante molte grandi società e banche abbiano già preannunciato una riallocazione dei propri staff con una riduzione di quelli di Londra e un potenziamento di quelli in altre città europee, nessun centro finanziario del vecchio continente è finora emerso come chiaro vincitore tra Francoforte, Parigi, Dublino, Amsterdam e il Lussemburgo (Milano non è neppure citata tra i potenziali concorrenti di Londra, ndr).

Svizzera meglio di tutti secondo i ricercatori

La ricerca di New Financial ha preso in considerazione la scala e il valore dell’attività finanziaria delle diverse città del mondo, includendo attività bancarie, assicurative e previdenziali, i mercati azionario e obbligazionario, l’asset management e i fondi d’investimento e fondi hedge. Gli esperti hanno tenuto conto delle attività domestiche e di quelle internazionali delle diverse piazze, della stabilità politica, del quadro normativo e della qualità di vita. Qualitativamente la Svizzera è risultata il paese più forte, con Lussemburgo, Irlanda e Danimarca tra le prime della classe; anche così la Gran Bretagna, undicesima, ha battuto la Germania (14esima) e la Francia (20esima). La Brexit sembra dunque impensierire ma non spaventare la City di Londra.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Hsbc, servizi di banca digitale di nuovo in crash

Per colpa degli italiani a rischio la fusione tra le Borse di Londra e Francoforte

NEWSLETTER
Iscriviti
X