Nuovi Pir, accelerata del governo

A
A
A
di Redazione 16 Gennaio 2019 | 11:04

Contenuto tratto da www.bluerating.com

Il governo accelera sui nuovi Piani Individuali di risparmio, i famosi Pir. I ministeri dell’Economia e dello Sviluppo economico, infatti, prevedono di varare i decreti attuativi delle nuove norme entro febbraio. Attende con impazienza l’industria del risparmio gestito, che nel frattempo ha congelato l’emissione dei nuovi Pir perché, senza decreti attuativi, non si conoscono i relativi benefici fiscali.

Le nuove regole stabilite dal governo nell’ultima legge di bilancio, prevedono per i Pir l’obbligo di investire il 3,5% della raccolta sull’Aim e un altro 3,5% sui fondi chiusi. L’intento dichiarato dell’Esecutivo è portare risorse all’economia reale. Ma tra gli esperti del risparmio gestito ci sono alcune perplessità. Il motivo è che tali investimenti alzerebbero il profilo di rischio di un prodotto come i Pir, essenzialmente pensati per investitori prudenti e risparmiatori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X