Dorsey devolve 1 miliardo di dollari per la lotta al Covid-19

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Aprile 2020 | 12:30

1 miliardo di dollari contro il coronavirus

Jack Dorsey ha spiazzato tutti: il co-founder di Twitter e Square con una serie di tweet ha annunciato che ha ceduto 19.833.400 azioni Square per un controvalore totale di circa 1 miliardo di dollari al fondo Smart Small pensato per sostenere la lotta al coronavirus e, in seguito, per promuovere pochi altri temi come la salute, l’educazione delle ragazze e l’istituzione di un reddito di base universale.

La donazione di Dorsey fa impallidire tutte le altre

In pratica il 28% del patrimonio di Dorsey sarà devoluto a favore del fondo, le cui donazioni saranno registrate su un Documento Google liberamente accessibile al pubblico per garantirne la massima trasparenza. Un’iniziativa rispetto alla quale i fondi già donati da imprenditori come Silvio Berlusconi o Leonardo Del Vecchio (10 milioni di euro a testa), pur sostanziosi, appaiono briciole.

Primi 100 mila dollari già impegnati

Il primo (e per ora unico) contributo offerto da Start Small è stato di 100.000 dollari a favore di America’s Food Fund, un’iniziativa voluta da Leonardo DiCaprio e Laurene Powell Jobs (la vedova ed erede di Steve Jobs) dedicata a fornire pasti alle fasce più vulnerabili della popolazione americana colpite dalla pandemia di Covid-19. Quale sarà la reazione degli altri “super ricchi” mondiali all’annuncio di Dorsey?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè il mercato azionario non teme la variante Delta

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Il 2021 potrebbe essere l’inizio della fine di una crisi senza precedenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X