Dalla Ue 6,2 miliardi di aiuti per Pmi e autonomi italiani

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Luglio 2020 | 15:17

Via libera Ue a 6,2 miliardi di aiuti per l’Italia

Buone notizie per lavoratori autonomi e Pmi italiane: la Ue ha approvato lo stanziamento di un fondo da 6,2 miliardi di euro per fornire liquidità a cittadini e imprese colpiti dalla crisi economica scatenata dalla pandemia di Covid-19. Lo schema italiano prevede che il sostegno venga erogato sotto forma di sovvenzioni dirette ed è rivolto a tutte le imprese e ai lavoratori autonomi, indipendentemente dal settore in cui operano con due sole esclusioni.

Contributi minimi da mille e 2mila euro

Gli unici settori che non avranno diritto a questo fondo sono infatti quello finanziario e la pubblica amministrazione. L’importo che sarà distribuito verrà calcolato in percentuale sulla differenza tra il fatturato del mese di aprile 2020 rispetto al fatturato dell’aprile 2019. L’importo minimo erogabile sarà di non meno di 1.000 euro per le persone fisiche e di 2.000 euro per Pmi.

2,6 milioni di potenziali beneficiari

Il nuovo fondo, approvato nell’ambito del quadro temporaneo degli aiuti di stato, dovrebbe riguardare nel complesso 2,6 milioni di lavoratori autonomi e Pmi italiane, offrendo un supporto economico che andrà eventualmente a sommarsi ai bonus previsti dal decreto Rilancio (che in questi giorni ha ottenuto la fiducia alla Camera, in attesa della definitiva approvazione in Senato).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ue, le nuove regole sugli aiuti di Stato saranno testate dal settore aereo

Fase 2: se non si passerà dagli annunci agli aiuti l’Italia rischia il crack

Recovery Fund: perchè l’Italia rischia più di tutti

NEWSLETTER
Iscriviti
X