Fisco, sì della Camera agli accordi con Vaticano e Liechtenstein

A
A
A
Private di Private31 marzo 2016 | 02:00

Sono stati approvati dall’aula della Camera i disegni di legge di ratifica degli accordi per gli scambi di informazioni fiscali sottoscritti dall’Italia con la Santa Sede e con il Principato del Liechtenstein. La convenzione con lo Stato Vaticano, firmata a Roma il primo aprile 2015, ha registrato 283 voti favorevoli e 12 contrari, mentre l’accordo con il Principato, siglato il 26 febbraio 2015 e che prevede un protocollo e un protocolloaAggiuntivo, e’ stato accolto all’unanimita’ dall’assemblea con 400 si’. Le due intese sono in linea con gli standard internazionali Ocse in materia di scambio di informazioni di natura fiscale, e devono ora passare all’esame del Senato.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Anno record per Banca Euromobiliare

L'utile netto è stato pari a 10,2 milioni di euro, in crescita del 42% rispetto ai 7,2 milioni di ...

Hedge, Eclectica Asset Management verso la chiusura

Il gestore Hendry, che aveva fondato Eclectica nel 2005, era finito alla ribalta per aver registrato ...

Un senior per il private di Finnat

Paolo Nardelli entra nel team private di Banca Finnat ...