Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

A
A
A
Private di Private10 aprile 2017 | 13:17

“La situazione rischia di sfuggire di mano, la prossima crisi potrebbe rivelarsi addirittura peggiore di quella che abbiamo visto un decennio fa”. Parola di Eric Peters, chief investment officer di One River Asset Management, gestore di fondi hedge con asset under management per 3,64 miliardi di dollari.

Un grido d’allarme spiegato da Peters alla luce del “continuo spostamento di asset dalla gestione attiva a quella passiva”. Con gli investitori che puntano a ridurre i costi commissionali a proprio carico, ma in questo modo creano le condizioni – quando vi sarà la prossima correzione dei mercati – per un effetto valanga. “E non sarà facile trovare il punto di minimo dal quale ripartire”, aggiunge l’esperto.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banca del Piemonte, 2017 in crescita

L'utile al netto delle imposte si attesta a 7,2 milioni, in aumento del 30% sul 2016. ...

Fideuram Ispb, l’utile vola a 879 milioni

Il 2017 va in archivio con numeri in forte crescita per la divisione private banking del gruppo Inte ...

Wealth management in Italia, l’effetto dirompente del private banking

Un effetto dirompente. E’ quello che per Gianpietro Giuffrida, head di BNL-BNP Paribas Private Ban ...