Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

A
A
A
Private di Private10 aprile 2017 | 13:17

“La situazione rischia di sfuggire di mano, la prossima crisi potrebbe rivelarsi addirittura peggiore di quella che abbiamo visto un decennio fa”. Parola di Eric Peters, chief investment officer di One River Asset Management, gestore di fondi hedge con asset under management per 3,64 miliardi di dollari.

Un grido d’allarme spiegato da Peters alla luce del “continuo spostamento di asset dalla gestione attiva a quella passiva”. Con gli investitori che puntano a ridurre i costi commissionali a proprio carico, ma in questo modo creano le condizioni – quando vi sarà la prossima correzione dei mercati – per un effetto valanga. “E non sarà facile trovare il punto di minimo dal quale ripartire”, aggiunge l’esperto.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Credit Suisse: tagli entro fine anno, poi cambio di rotta

L’uscita di 1.600 dipendenti svizzeri sarà completata entro fine anno, per poi avviare la sec ...

Quaestio porta a casa un nuovo closing

Closing del fondo European Private Debt, che ha raggiunto la dimensione di 623 milioni di euro ...

Il re degli hedge fund attacca l’Amministrazione americana

“La politica del dollaro debole va in direzione opposta rispetto a ciò che oggi serve agli St ...