I fondi private scelgono l’Africa

A
A
A
di Private 12 Aprile 2017 | 07:35

La necessità è sempre la stessa: puntare a rendimenti elevati in un arco temporale di cinque-sette anni. Il settore del private equity, che fatica sempre più a ottenere guadagni del 6-8% annuo con operazioni tradizionali, sta puntando con sempre maggiore convinzione sull’Africa. Attualmente questi investitori pesano per lo 0,18% sul Pil del continente nero, ma ogni incremento dello 0,01% significa 200 milioni di dollari in più. Così, spiega una ricerca commissionata dallo studio legale Baker McKenzie globale a The Economist Corporate Network, è verosimile attendersi investimenti per 1,1 miliardi di dollari nel prossimo quinquennio.

Gli investimenti africani, prosegue lo studio, hanno tendenzialmente un arco temporale più lungo e richiedono un minore ricorso al debito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 26/11/2021

Fondi, l’Europa accoglie le richieste dell’industria sul regolamento PRIIPs

Bnp Paribas, Theam Quant: un nuovo fondo sostenibile

NEWSLETTER
Iscriviti
X