Private Equity in Asia, tanti soldi ma meno occasioni

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 21 Aprile 2017 | 07:50

Secondo un report pubblicato dai Bain&Co., i fondi di private Equity nell’area dell’Asia Pacifico hanno ben 136 miliardi di dollari di disponibilità liquide ma incontrano non poche difficoltà nel trovare investimenti realmente attraenti, a causa delle valutazioni un po’ troppo tirate di diverse aziende. Nel 2016, per Bain&Co. le operazioni effettuate dal private equity nella regione dell’Asia-Pacifico hanno raggiunto il valore di 92 miliardi di dollari nel 2016, in calo di circa il 25% rispetto ai 124 miliardi del 2015. Nel 2016 si è registrato comunque il livello più alto di sempre per gli investimenti asiatici del private equity che, sempre secondo Bain&Co., rimarranno alti anche anche nel 2017, soprattutto nel settore dei beni di consumo che beneficia della crescita della classe media in quest’area geografica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pictet AM, un anno più robusto per i mercati emergenti

Generali cerca un accordo in Asia

Franklin Templeton e il fascino asiatico

Ti può anche interessare

Il lusso è per sempre

Giacomo Nicolella Maschietti   Uno dei regali più celebri della storia è stato l’anello di ...

La banca del principe sbarca in Italia

Lgt Bank,  con un secolo di storia appartenente alla famiglia reale del Liechtenstein, sbarca in It ...

Banca Mediolanum segna la rotta

“Se è vero che viviamo una stagione ricca di incognite, occorre ricordare che l’incertezza è u ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X