Cybersecurity, Family Office sotto attacco

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 1 Giugno 2017 | 13:13

Non solo banche o istituzioni pubbliche. Per i pirati informatici c’è un nuovo bersaglio: i Family Office che gestiscono il 50% della ricchezza degli investitori di fascia altissima, quelli classificati come UHNWI (Ultra high net worth individuals). A rivelarlo è un’analisi effettuata da Citi Private Bank, che cita i dati della società di ricerca Campden Wealth. Secondo un sondaggio, ben il 15% dei Family Office di tutto il mondo ha subito almeno un cyberattacco con un danno economico medio generalmente inferiore a 50mila dollari. In un caso, però, il costo provocato dall’attacco informatico è stato superiore addirittura ai 10 milioni di dollari. Per questo, secondo Citi Prvate Bank, i Family Office devono investire nella cybersecurity, proteggendo i propri dati, stipulando coperture assicurative ad hoc e mettendo in pratica opportuni protocolli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

WisdomTree amplia la gamma di prodotti tematici con il Cybersecurity UCITS ETF

Dove sono le occasioni nel settore hi-tech

Recessione, 5G, cloud, dati: la cybersecurity sarà un settore sempre più strategico

NEWSLETTER
Iscriviti
X