Osservatorio Liuc-Banca Generali: cresce la ricchezza delle famiglie

A
A
A
Private di Private28 giugno 2017 | 10:32

La ricchezza private delle famiglie italiane cresce dell’8% nel 2016 con una maggiore tendenza alla concentrazione che mette in evidenza la opportunità nel private banking in Italia. Sono le analisi tracciate durante il convegno dal titolo “Private Banking e nuove frontiere di investimento” organizzato ieri a Milano dall’Osservatorio Private Banking dell’Università Liuc di Castellanza dalla professoressa Anna Gervasoni, che ha anche parlato delle nuove possibilità per gli imprenditori offerte dai Pir e dalle nuove soluzioni di advisory. Tra i dati emersi dall’Osservatorio, anche la crescita del peso del private equity come strumento in favore delle pmi italiane come dimostrano gli 8 miliardi immessi nel 2016 in questo mercato, in crescita dai circa 5 dell’anno precedente. Una fonte di finanziamento che non è alternativa a quella tradizionale di natura bancaria, ma che ne è altresì complementare e che sta ricoprendo un ruolo sempre più centrale nel favorire la ripresa del tessuto economico e imprenditoriale italiano. Al suo fianco Banca Generali, partner dell’osservatorio, con il vice direttore generale Andrea Ragaini che ha illustrato le opportunità, non solo fiscali, offerte dai Pir in un quadro di portafoglio che deve sempre tener conto della necessaria diversificazione, anticipando le soluzioni an agenda per il prossimo autunno. Sul tavolo infatti, la società guidata da Mossa sta studiando un nuovo approccio ai pir con opportuni sistemi di protezione dell’investimento in una piattaforma dedicata. Tra gli imprenditori presenti nel pubblico attenzione alle dinamiche fiscali poi nel passaggio generazionale e alle tematiche di corporate finance per le due diligence d’impresa, spiegate da Ragaini, che rappresentano le nuove esigenze nella protezione patrimoniale. Sullo sfondo uno scenario di mercato dove gli investimenti si muovono in un trend di ripresa, come hanno sottolineato gli esperti di Morgan Stanley ed M&G, nell’ordine del 2,2% per gli Usa e del 3,6% a livello globale con anche l’Europa che si avvicina al passo degli Stati Uniti (stima +1,9% pil 2017) e dove la selezione delle asset- class richiede un approccio professionale. L’Europa resta la preferita nell’azionario e nel credito gli strumenti a tasso variabile, con un euro visto in apprezzamento sulla moneta americana.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Guardiamo nelle tasche di un private banker

Fideuram caput mundi private banking

Private banking, la carica degli stranieri

Private, Bnp Paribas si rafforza in Germania

Banco Bpm, per i clienti private arriva il gestore di Aletti

Private banking, risiko tra le piccole

C’è Vita nel private banking

Standard Chartered perde una big manager

Private banking, scandalo a Coutts Bank

Private banking in Asia, il risiko continuerà. Parola di principe

Efg punta sull’Italia

Un senior per il private di Finnat

Private banking, l’Asia tira ancora

Private banking, Bank of Singapore investe a Dubai

Private, i banker si aspettano più guadagni

Cinque dettagli fondamentali per passare un inverno in eleganza

Private banking, negli Usa Hsbc ingaggia ex top manager di Citigroup

Mps rilancia il private banking

Wealth management in Italia, l’effetto dirompente del private banking

Private Banking Summit 2017, il video di tutto il convegno

Private banking in Svizzera, l’ancora di salvezza del fintech

Intesa Sanpaolo, il wealth management sostiene gli utili

Le donne d’oro delle grandi reti

Citi sceglie un veterano per il private asiatico

Private banking, Hsbc si rafforza sul reddito fisso in Asia

Private banker, ecco quanto guadagnano

Private banking, nuova piattaforma in Asia per Ubs

Private banking, chi comanda nel mercato cinese

Le donne trascurate dai private banker

Private banking, costi fuori controllo in Svizzera

Profitti a singhiozzo per le private bank europee

Cambio al timone di Falcon Pb

Wealth management, così i big del settore tagliano i costi

Ti può anche interessare

Tikehau Capital investe in Filiassur

Filiassur è il maggior distributore diretto di assicurazioni personali sul mercato francese. ...

Efg, la crescita continua

Nuovi asset in crescita in un range compreso tra il 3 e il 6%. Costi in progressiva riduzione. Spint ...

Bim, la vendita va in porto

La private bank ancora controllata da Veneto Banca in liquidazione è stata ceduta al fondo Attestor ...