Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio3 luglio 2017 | 06:50

Non solo Italia. La razionalizzazione del settore bancario è evidente anche in Svizzera, dove il 2016 si è chiuso con 261 istituti di credito, cinque in meno rispetto al 2015. La ragione principale di questo trend è in un altro dato: l’utile globale nello scorso esercizio si è attestato a 7,9 miliardi di franchi, circa la metà dell’anno precedente.

Si tratta di dati rilevati dalla Banca nazionale svizzera, secondo cui lo scorso anno 226 istituti elvetici hanno chiuso con un bilancio positivo e 35 in rosso.  Per quanto riguarda l’occupazione, vi è stato un calo del 2,5% su base annua, con 120mila occupati totali nel comparto.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Intesa Sanpaolo, un nuovo contratto per bancari e consulenti

Una Fideuram da record

Repulisti in casa Ubi Banca

Banco Desio, una semestrale all’insegna della solidità

Addio a uno dei pionieri nella gestione di fondi di private equity

Banca Generali, gestito e assicurativo fanno bella la raccolta

Semestrali, Widiba sfonda il breakeven

Intesa Sanpaolo, wealth management in chiaroscuro

Reclutamenti, la squadra di Rebecchi è al top

Ti può anche interessare

Se gli investitori voltano le spalle ai fondi hedge

Ey ha pubblicato l’edizione annuale del suo global Hedge Fund and investor survey. Ne è emerso un ...

Fideuram Ispb, l’utile vola a 879 milioni

Il 2017 va in archivio con numeri in forte crescita per la divisione private banking del gruppo Inte ...

Black Creek Group nomina Dhanda ceo

Dhanda, che ha trascorso 26 anni in Morgan Stanley, aveva lasciato la società nel 2016 per diventar ...