Banca Cesare Ponti non è più in vendita

A
A
A
di Private 12 Luglio 2017 | 08:52

Le voci che davano Cesare Ponti sul mercato, nell’ambito del piano di cessioni messo a punto da Carige per rafforzare il patrimonio, sono state smentite. Il nuovo piano annunciato dall’amministratore delegato Paolo Fiorentino prevede la fusione per incorporazione dell’istituto di private banking nella capogruppo.

Una mossa che dimostra la volontà della banca genovese di puntare con decisione sul business relativo alla gestione dei grandi patrimoni, che non assorbe capitali e vive una fase positiva di mercato. Per il resto, il piano prevede l’identificazione di un nuovo portafoglio di non performing loans da 1,2 miliardi di euro destinato alla cessione. Sono previsti anche interventi di razionalizzazione e di maggiore integrazione con la rete per generare risparmi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Carige, anni di crisi e futuro incerto

Codacons, class action contro Banca Carige

Consulenza e private banking, la svolta di Banca Carige (e Cesare Ponti)

NEWSLETTER
Iscriviti
X