Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

A
A
A

Secondo un reportage del Financial Times, grandi gruppi finanziari come Ubs, Credit Suisse, Pictet and SocGen hanno ancora intenzione di espandere i loro staff nella capitale britannica.

Private di Private24 luglio 2017 | 11:29

Diverse private bank e istituzioni finanziarie hanno ancora intenzione di investire a Londra e di espandere i loro staff nella capitale britannica, nonostante la Brexit. A dirlo è il Financial Times che fa riferimento a quanto dichiarato da esponenti di Ubs, Credit Suisse, Pictet e SocGen. “Io credo che l’appeal di Londra sia in crescita”, ha detto al Financial Times Jamie Broderick, a capo del wealth management di Ubs in Gran Bretagna, “se sei un cittadino ricco e globalizzato, la capitale britannica è il luogo naturale in cui stare.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, le borse non hanno paura

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Citigroup potrebbe assumere 150 dipendenti in Europa a causa della Brexit

Ti può anche interessare

Schroders e Lloyds uniscono le forze

Entro fine anno prenderà il via Schroders Personal Wealth, realtà frutto di una joint venture tra ...

Le banche svizzere tendono la mano alle autorità Usa

Niente più braccio di ferro nelle aule dei tribunali, ma piuttosto la voglia di chiudere con il pas ...

Ubs, utile a +12% nel secondo trimestre

L'istituto ha registrato un utile ante imposte pubblicato di 1679 milioni di franchi svizzeri, in au ...