Soffrono i conti di Bns

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio31 luglio 2017 | 09:15

L’utile è salvo, ma il confronto con dodici mesi prima è impietoso.  La Banca nazionale svizzera (Bns) ha chiuso il primo semestre con l’ultima riga di bilancio in positivo per  1,21 miliardi di franchi  contro i 21,3 miliardi di un anno prima. Tenendo conto del solo secondo trimestre, vi è stata una perdita di 6,68 miliardi.

Nei sei mesi iniziali dell’attuale esercizio, le riserve d’oro hanno messo a segno una progressione di 345,8 milioni: nel primo semestre del 2016 questa cifra era di 7,6 miliardi. I guadagni realizzati sulle posizioni in monete estere sono ammontati a 110,8 milioni, crollando rispetto ai quasi 13 miliardi dell’anno precedente. Gli attivi in franchi hanno generato un utile di 943,9 milioni, meglio degli 868 del 2016. Tale importo è costituito principalmente da interessi negativi sugli averi in conti giro. La perdita tra aprile e fine giugno si situa nella parte alta della forchetta delle stime avanzate dagli economisti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

La Svizzera non tocca i tassi ma taglia le stime

Ti può anche interessare

Private equity a vele spiegate

Le tensioni geopolitiche a livello internazionale, l’instabilità politica italiana e la cresc ...

L’Africa è il nuovo Eldorado per il private banking

Con i mercati occidentali che viaggiano verso la maturità, il mirino delle grandi private bank è a ...

Con la luna nel quadrante

Sullo sfondo il nero più puro. E' il nuovo H. Moser & Cie Endeavour Perpetual Moon Concept ...