Intermobiliare, rush finale a due

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio8 settembre 2017 | 07:00

La cessione di Banca Intermobiliare (Bim) arriva alle battute finali. La controllante di Veneto Banca ha deciso di restringere da quattro a due il numero di operatori con i quali approfondire i discorsi in vista della cessione. In una nota messa a punto dall’istituto di Montebelluna si chiarisce in proposito che “all’esito delle valutazioni” sulle offerte ricevute ” si è “deciso di ammettere Attestor Capital LLP e Brm Barents SCA ad un’ulteriore fase della procedura per la discussione e negoziazione delle rispettive offerte senza vincoli di esclusiva a carico dell’azionista”.

Attestor è intervenuta di recente in due operazioni di rilievo per quel che riguarda il mercato italiano: Olio Dante e Stefanel. Le trattative tra i fondi e i commissari liquidatori che hanno preso le redini di Veneto Banca dovrebbe rivelarsi brevi, in modo da condurre in porto l’operazione entro fine settembre.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Eurovita, accordo con Bim

Banca Intermobiliare, Girelli se ne va

Bim, la vendita va in porto

Ti può anche interessare

Ubs rileva un pacchetto di clienti da Hsbc

Ubs  rileverà una parte dei clienti dell’America latina dalla divisione private bank di Hsb ...

Le donne trascurate dai private banker

Secondo una ricerca del Boston Consulting Group poche istituzioni finanziarie elaborano strategie di ...

Italian Growth Fund (Quaestio) entra in Industrie Saleri Italo

Il fondo ha acquisito una quota pari al 26,6% del capitale di Industrie Saleri Italo S.p.A., societ ...