Le donne d’oro delle grandi reti

A
A
A

In Italia le professioniste attive nel settore sono ancora poche, ma in media gestiscono portafogli più ricchi di quelli dei colleghi uomini e dispongono anche di una migliore capacità di relazione.

Chiara Merico di Chiara Merico30 ottobre 2017 | 09:41

POCHE MA RICCHE – Poche, ma con grandi portafogli: sono le donne private banker, alle quali Milano Finanza ha dedicato un ampio servizio. In Italia le professioniste attive nel settore sono ancora poche, ma in media gestiscono portafogli più ricchi di quelli dei colleghi uomini e dispongono anche di una migliore capacità di relazione, un asset intangibile ma dal grande valore, in particolare in vista dell’avvento della direttiva Mifid 2.

I NOMI DELLE DONNE TOP – Tutte le grandi reti vantano nel loro organico professioniste di alto livello. In Banca Fideuram le private banker con un portafoglio superiore ai 100 milioni di euro sono Caterina Bandoni, Nevia Salviato, Laura Corti e Antonella Lambri. Per il gruppo Azimut le prime cinque top banker sono Piera Di Pietro, Bruna Annibaldi, Graziella Antinucci, Vincenza Belfiore e Paola BifulcoBanca Mediolanum schiera Monica Lanzi, wealth advisor per la regione Lombardia che vanta 110 milioni di masse. Per Banca Generali i nomi delle donne top banker sono quelli di Annalisa Dall’Aglio, Margherita Masera e Stefania Lambri. Tra le professioniste più accreditate di Ubs Italia ci sono Luisella Rudi, Gabriella Delucchi e Susanna Romeo. Deutsche Bank schiera Paola Ponte e Monica Salsini, che operano nella divisione Private banking, mentre Roberta Canclini è attiva nel Wealth management, la struttura che si occupa dei clienti con disponibilità superiori ai 2 milioni di euro. Sono sei le consulenti della squadra in rosa di Banca Mps: si tratta di Lucia De Rosa, Roberta Massaiu, Gabriella Merolla, Simona Quilici, Elisabetta Scanferlato e Daniela Fradelloni. Nella boutique di Banca Leonardo, infine, le fuoriclasse del private banking sono Stefania Nava, Paola Samarati, Benedetta Michetti e Roberta Parodi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza finanziaria: sub-advisory di qualità

Private banking: difendiamo i margini

Banca Finnat, colpo grosso per il private

In arrivo incentivi per gli Eltif

I paperoni scelgono la protezione

Anthilia Capital Partners, fiche da 5 milioni su Clevertech

Le sfide del 2019

Hanno ucciso il Private Banking…

Private Banking Awards, ecco i premiati

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Torna il Forum del Private Banking

Una banker italiana per Valeur

Private banking – parcella, giochi di seduzione

Un private banking tutto d’un pezzo

Guardiamo nelle tasche di un private banker

Fideuram caput mundi private banking

Private banking, la carica degli stranieri

Private, Bnp Paribas si rafforza in Germania

Banco Bpm, per i clienti private arriva il gestore di Aletti

Private banking, risiko tra le piccole

C’è Vita nel private banking

Standard Chartered perde una big manager

Private banking, scandalo a Coutts Bank

Private banking in Asia, il risiko continuerà. Parola di principe

Efg punta sull’Italia

Un senior per il private di Finnat

Private banking, l’Asia tira ancora

Private banking, Bank of Singapore investe a Dubai

Private, i banker si aspettano più guadagni

Cinque dettagli fondamentali per passare un inverno in eleganza

Private banking, negli Usa Hsbc ingaggia ex top manager di Citigroup

Mps rilancia il private banking

Wealth management in Italia, l’effetto dirompente del private banking

Ti può anche interessare

Roberto Nicastro si racconta

  Grandi investimenti anche (e soprattutto) in mezzo alle crisi, spaziando tra un segmento all ...

Indosuez Wm conquista Banca Leonardo

Il totale delle masse in gestione in Italia arriverà a circa 7 miliardi di euro. A seguito dell'ope ...

I motori del private equity

“I numeri del 2018 sono molto interessanti: il private equity italiano nel suo complesso, che quin ...