Ersel firma l’accordo per la maggioranza di Banca Albertini Syz

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio 1 Novembre 2017 | 08:01

Alla fine l’ha spuntata Ersel. La società torinese della famiglia Giubergia ha avuto la meglio sugli altri concorrenti (Credit Suisse, Banca Profilo e Cassa Lombarda) nella corsa a conquistare  Banca Albertini Syz. “Giubergia ha scelto Albertini e Albertini ha scelto Giubergia”, ha commentato Alberto Albertini, amministratore delegato della banca milanese, alla firma dell’impegno che nei prossimi mesi dovrebbe portare Ersel ad acquisire nel 2018 la quota di maggioranza, rilevando da Syz il 64,3% delle azioni, mentre Alberto Albertini manterrà l’attuale quota del 35,7%.

L’operazione – subordinata all’autorizzazione della Banca Centrale Europea, previo parere favorevole della Banca d’Italia – risponde a una logica di sinergie e affinità, spiega una nota delle due società, non ultima la presenza e contiguità geografica delle due società, da sempre attente alla vicinanza con la propria storica clientela di grandi famiglie e imprenditori del territorio. “Ersel ha il suo baricentro a Torino, Albertini a Milano, ed entrambe interpretano il loro ruolo professionale basando il modello di servizio sul rapporto diretto e personale del cliente con i propri banker, prossimi ai gestori e supportati da un selezionato network di competenze e collaborazioni anche internazionali. Obiettivo dell’operazione di acquisizione da parte di Ersel è dare vita al più importante gruppo italiano indipendente privato, focalizzato sul private banking, capace di offrire una piattaforma di servizi completa e altamente specializzata. Un ambizioso traguardo di crescita, caratterizzato da un alto standing di clientela e da uno stile che affonda le radici nella storia, per molti aspetti comune, che lega da tempo le famiglie di Isidoro Albertini e Renzo Giubergia”.

Guido Giubergia (nella foto), presidente e amministratore delegato di Ersel, ha così commentato: “I nostri padri: due grandi agenti di cambio, due geniali innovatori e due autentici signori, sempre uniti da un profondo rapporto di stima e fiducia reciproca”, come tiene a sottolineare “Sono lieto di avviare una nuova fase di sviluppo del nostro gruppo insieme ad Alberto, imprenditore serio e stimato oltre che amico di sempre”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Morgan Stanley acquisisce E-Trade: è l’operazione più grande dalla crisi dei subprime

Efg International acquista Ubi international

Lenovo acquista la più antica private bank del Lussemburgo

NEWSLETTER
Iscriviti
X