Collardi lascia Julius Baer per Pictet

A
A
A
Private di Private27 novembre 2017 | 08:14

Dopo otto anni è arrivato il momento di dirsi addio. A metà del 2018 Boris Collardi (nella foto) lascerà la carica di chief executive officer di Julius Baer per passare in Pictet, dove avrà la responsabilità del global wealth management business. Ruolo che condividerà con il managing partner Rémy Best. “Diamo il benvenuto a un manager di riconosciuta fama come Collardi”, spiega in una nota il senior managing partner, Nicolas Pictet. “Lo scenario del wealth management non è mai stato così promettente come ora”.

Collardi guida Julius Baer dall’età di 35 anni. Nominato al vertice nel 2009, sotto la sua gestione la società elvetica ha raddoppiato le proprie dimensioni nonostante la  tempesta che si è abbattuta sul mercato a seguito del venire meno del segreto bancario.

Nel 2016 Collardi ha guadagnato 6,5 milioni di franchi, circa 300 mila in più rispetto all’anno precedente, su un totale di 18,4 milioni ricevuti dal top management.


1 commento

  • catalogna gianni says:

    Complimenti innanzitutto. Ma minori compensi e minori commissioni sui prodotti della casa sarebbero auspicabili.
    Parla un ex consulente finanziario ( 33 anni in Allianzbank).

ARTICOLI CORRELATI

Colpo Keating per Bny Mellon

UBS sceglie il rainmaker asiatico

Rothschild, adesso tocca ad Alexandre

Ti può anche interessare

Zulian a capo del pb di Euromobiliare

Novità ai piani alti di Banca Euromobiliare, società del rguppo Credem specializzata nella gestio ...

Cambi ai vertici di Efg

Grandi novità in casa Efg International. La private bank ha deciso di dotarsi di una direzione com ...

Julius Baer, tris di aperture in Gran Bretagna

Manchester, Leed a Glasgow. Sono le città in cui, secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, avran ...