Credit Suisse: tagli entro fine anno, poi cambio di rotta

A
A
A
di Private 15 Gennaio 2018 | 12:57

L’uscita di 1.600 dipendenti svizzeri sarà completata entro fine anno, per poi avviare la seconda fase, quella del rilancio. Lo ha spiegato il management di Credit Suisse, ricordando che la prima fase della cura dimagrante è stata completata nei giorni scorsi. Non sono stati forniti dati in merito, si sa solo che finora è stata concessa una buonuscita in grado di coprire la somma dovuta fino all’età pensionabile a chi ha almeno 58 anni. A questo punto il rilancio dovrebbe interessare personale più giovane.

Una volta completato il piano e spesati i costi necessari a incentivare le uscite, Credit Suisse otterrà risparmi a regime per 3,5 miliardi di franchi all’anno. Risorse utili a migliorare l’equilibrio dei conti, offrendo spazio a investimenti nella crescita per 1,5 miliardi all’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X