Credit Suisse, i tagli raggiungono il management

A
A
A
Private di Private5 febbraio 2018 | 11:28

La media di un exevutive ogni 4,2 dipendenti è troppo alta. E’ la conclusione alla quale è arrivata Credit Suisse, secondo quanto dichiarato dal responsabile wealth management Serge Fehr al giornale tedesco “Neue Zürcher Zeitung”.  Da qui la scelta del gruppo con headquarter a Zurigo di estendere i tagli del personale anche alle professionalità più elevate, anche se al momento non sono stati indicati numeri in merito.

La cura dimagrante in termini di organico riguarda soprattutto la Svizzera, con 1.600 uscite già approvate entro fine 2018 (finora è stata concessa una buonuscita in grado di coprire la somma dovuta fino all’età pensionabile a chi ha almeno 58 anni). Un numero che a questo punto potrebbe essere ritoccato verso l’alto.

 

Una volta completato il piano e spesati i costi necessari a incentivare le uscite, Credit Suisse otterrà risparmi a regime per 3,5 miliardi di franchi all’anno. Risorse utili a migliorare l’equilibrio dei conti, offrendo spazio a investimenti nella crescita per 1,5 miliardi all’anno.

 


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Black Creek Group nomina Dhanda ceo

Dhanda, che ha trascorso 26 anni in Morgan Stanley, aveva lasciato la società nel 2016 per diventar ...

C’è Vita nel private banking

Matassino (Eurovita) parla delle polizze che la sua società propone alle reti di consulenti finanzi ...

Hedge fund, la stabilità psicologica del gestore spinge i rendimenti

Essere un po’ psicopatici, macchiavellici e schizzoidi non aiuta ad avere migliori performance com ...