Fideuram Ispb, l’utile vola a 879 milioni

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio6 febbraio 2018 | 08:10

Il 2017 va in archivio con numeri in forte crescita per la divisione private banking del gruppo Intesa Sanpaolo. L’utile netto è cresciuto del 23,8% a quota 879 milioni di euro, mentre i proventi operativi netti sono saliti dell’8% a 1,74 miliardi, cifra che corrisponde all’11% dei proventi operativi netti consolidati del gruppo. Meno forte la crescita dei costi operativi: +3,2% rispetto al 2016, per un ammontare di 551 milioni di euro.

Il cost/income ratio si è attesto al 29,3% rispetto al 30,7% dell’anno precedente. In calo anche accantonamenti e rettifiche di valore: 28 milioni rispetto ai 38 milioni del 2016.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Finarte, nuova sede nel cuore di Milano per la casa d’aste

Di Giacomo Nicolella Maschietti Finarte punta in grande. Il 2019 si apre con un’importante novità ...

Private banking, anche in Asia crescere è diventato un’impresa

I ritmi di crescita visti fino a qualche anno fa non torneranno. Anche in Asia il private banking è ...

Deutsche Bank WM va di corsa

Deutsche Bank Wealth Management è Global Lead Partner di 1000 Miglia dal 2019 al 2021 ...