Fideuram Ispb, l’utile vola a 879 milioni

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio6 febbraio 2018 | 08:10

Il 2017 va in archivio con numeri in forte crescita per la divisione private banking del gruppo Intesa Sanpaolo. L’utile netto è cresciuto del 23,8% a quota 879 milioni di euro, mentre i proventi operativi netti sono saliti dell’8% a 1,74 miliardi, cifra che corrisponde all’11% dei proventi operativi netti consolidati del gruppo. Meno forte la crescita dei costi operativi: +3,2% rispetto al 2016, per un ammontare di 551 milioni di euro.

Il cost/income ratio si è attesto al 29,3% rispetto al 30,7% dell’anno precedente. In calo anche accantonamenti e rettifiche di valore: 28 milioni rispetto ai 38 milioni del 2016.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Istituzionali a caccia di private

Ai fondi piacciono le mini banche italiane ...

Lista Falciani, Hsbc paga 300 milioni alla Francia

Hsbc ha raggiunto un accordo con le autorità francesi per mettere una pietra sopra alla vertenza fi ...

Scossone ai vertici di Hsbc Svizzera

Franco Morra si prepara ad abbandonare la guida di HSBC Private Bank Svizzera. Le dimissioni del ceo ...