Bridgewater lancia l’allarme volatilità

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio 12 Febbraio 2018 | 07:17

La stagione dei mercati addomesticati dalle banche centrali è finita. D’ora in avanti occorre fare i conti con il ritorno della volatilità, che minaccia di creare tensioni tra gli investitori, ma in qualche  potrebbe anche offrire delle opportunità. Si può sintetizzare così il pensiero di Bob Prince (nella foto), co-chief investment officer di Bridgewater, il più grande gestore di fondi hedge al mondo, con masse in gestione per circa 160 miliardi di dollari.

In una serie di interviste concesse negli ultimi giorni, l’esperto ha fatto il punto sulla correzione che ha investito i mercati da inizio febbraio, sottolineando come questo trend abbia scatenato deflussi record dai fondi azionari globali. “C’era un sacco di compiacenza sui mercati, che durava da tanto tempo. Prepariamoci a fare i conti con una fase di volatilità importante”.

Anche il fodnatore di Bridgewater, il leggendario Ray Dalio, negli ultimi tempi è apparso più pessimista sul futuro dei mercati finanziari, affermando che il periodo di lunga crescita sta volgendo al termine. Uno scenario, ha comunque ricordato, che potrebbe anche costituire opportunità per i gestori alternativi più abili a muoversi all’interno dei contesti difficili.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Hedge Fund, i dolori di Ray Dalio e il nuovo boom alle porte

Elezioni Usa, ecco il posizionamento degli hedge fund

Adesso gli hedge fund fanno rotta su Singapore

NEWSLETTER
Iscriviti
X