Toscano, è pronta la Sementa

A
A
A

Un nuovo sigaro della MST a edizione limitata

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti19 febbraio 2018 | 16:00

Una nuova specialità si affaccia sulla già ampia offerta della Manifatture Sigaro Toscano. Stiamo parlando del toscano Sementa, sigaro fatto a macchina che fa dell’essere un blend di semi storici (nomen omen), precisamente il Moro di Cori, il Gigante e l’Italia, la sua peculiarità.

Questa proposta, limitata al solo mese di Febbraio 2018, dà idealmente il via alla celebrazione del bicentenario dell’inizio della produzione tramite la manifattura di Firenze (dopo lo storico acquazzone del 1815).

Dal punto di vista organolettico, il sigaro intero strizza l’occhio ai neofiti con sfumature gentili e prevalentemente erbacee, lasciando spazio ai tipici sentori del Kentucky solo sul finire della degustazione (che rimangono comunque limitati). Idealmente può essere quindi collocato sulla scia del celeberrimo Garibaldi, dal quale prende sicuramente la delicatezza e la facilità di fumata; viene così ribadita l’attenzione della Mst anche verso delle proposte commerciali che sappiano fare da apripista nei confronti di nuovi potenziali appassionati.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Gli hedge fund ora scelgono l’Europa

I fondi hedge riscoprono l’Europa. Dopo anni in cui il Vecchio Continente ha giocato un ruolo ...

Carlyle punta sul mattone italiano (ma nella logistica)

Acquisizione nel Nord Italia tra Milano, Bologna, Venezia e Torino. ...

Hedge fund, affidare la gestione ai pc può costare carissimo

Un crollo del 25% nell’arco di una sola settimana. E’ la performance disastrosa messa a ...