Mediobanca Private Banking prende Ardizzoia da JP Morgan

A
A
A

L’inserimento si colloca nel più ampio piano di crescita della divisione private banking del gruppo Mediobanca.

Chiara Merico di Chiara Merico2 marzo 2018 | 08:57

L’INGRESSO – Mediobanca Private Banking si rafforza con l’ingresso di Luca Ardizzoia, banker proveniente da JP Morgan, dove ha lavorato per circa 4 anni seguendo la clientela Ultra High Net Worth. L’inserimento si colloca nel più ampio piano di crescita della divisione private banking del gruppo Mediobanca che, come annunciato, nei prossimi 3 anni punta ad accrescere la propria struttura di circa 30 banker e ad un incremento di 6 miliardi di asset. Ardizzoia ha maturato precedenti esperienze come analyst e private banker in Schroders e, prima ancora, in Citigroup. La divisione guidata da Angelo Viganò propone un modello di private & investment bank basato sulle sinergie con i servizi corporate & investment banking di Mediobanca dedicati al segmento mid-corporate e beneficia quindi dell’esperienza di Piazzetta Cuccia nell’advisory e nel capital market.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, occhio alla concorrenza di Poste Italiane

Mediobanca, colpaccio in Francia

Mediobanca punta sul wealth management

Mediobanca, successo per il collocamento del primo fondo illiquido

CheBanca! CheReclutamenti!

Reti e consulenti, fee e servizi son tutti da rifare

CheBanca!, semestrale costellata da segni più

Mediobanca prepara il colpo nel wealth management

Reclutamento, botti di fine anno per CheBanca!

Mediobanca, tutto fatto per il nuovo patto

Mediobanca, debutta il nuovo patto “Light”

I big tech del mondo schivano 71 miliardi di tasse

Ennio Doris vede il patto “light” per Mediobanca

Vontobel: Mediobanca sovraperforma il comparto bancario da inizio anno

Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

Mediobanca: utile in calo, ma meglio delle stime

Mediobanca, il fondo si fa private

Doris studia un accordo per Mediobanca

Nasce il Liceo Parini Trust Onlus (con la collaborazione di Mediobanca)

Ferrari (Mediobanca): “Le reti e i gestori sono troppo cari”

Azimut, tre motivi per cui fa gola a Mediobanca

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Mediobanca, manovre nel credito al consumo

La virata sulla consulenza di Mediobanca

Effetto Mifid 2 su sgr e reti

Tre nuovi fondi per Mediobanca Sgr

Invesco ha il 3% di Mediobanca

Mediobanca, giro di poltrone nell’investment banking

Consulenti, CheBanca! ingrana la marcia

Ram: dopo Medioabanca arriva un compleanno

Mediobanca, Alierta esce dal cda

Mediobanca si espande nel risparmio gestito

Ti può anche interessare

Autunno caldo per l’arte

Alessandro Cuomo   Il mercato dell’arte internazionale è pronto a entrare nel vivo con gli u ...

Dalla parte dell’advisory

“Il nostro è un modello di consulenza personalizzata in architettura aperta, un approccio che abb ...

Banca Leonardo, reclutamento per le relazioni

Si rafforza il team di Padova con due relationship manager ...