Private banking in Asia, il risiko continuerà. Parola di principe

A
A
A

E’ la previsione del principe Maximillian del Liechtenstein, ceo del gruppo LGT

Private di Private5 marzo 2018 | 12:24

“Negli ultimi due anni abbiamo assistito a un processo di consolidamento del settore, che rallenterà nei prossimi 5 anni ma non si arresterà”. E’ la previsione del principe Maximillian del Liechtenstein, numero uno del gruppo di private banking LGT, in un’intervista rilasciata al South China Morning Post. L’Asia è un mercato di grande importanza per LGT che ha raggiunto asset superiori ai 50 miliardi di euro nella regione. Il continente asiatico è anche la regione in cui la ricchezza privata cresce di più nel mondo, con un tasso del 9,5% contro il 5,6% del Nord America e il 3,5% dell’Europa Occidentale.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le banche svizzere alla conquista dell’Asia

Ti può anche interessare

Banca Finnat: masse su, utile giù

L'utile netto è stato di 1,37 milioni di euro, in contrazione rispetto agli 1,57 milioni contabiliz ...

UBS e Credit Suisse: da avversarie ad alleate?

Per una volta sulla stessa barca. Tra UBS e Credit Suisse esiste da sempre un clima di rivalità com ...

Passadore, business a luci spente

Un modo di fare banca che per alcuni può apparire vetusto, lontano dai riflettori, con poca voglia ...