Elliott, tra Milan e Tim

A
A
A
di Luigi Dell'Olio 7 Marzo 2018 | 08:14

Se da una parte crescono le possibilità di prendere (obtorto collo) il controllo del Milan, dall’altra  Elliott mette un piede in Tim. La società di hedge fund guidata da Paul Singer (nella foto), infatti, ha rilevato una quota della società di telecomunicazioni (al di sotto del 3%, per ora), con l’obiettivo di contrastare la modalità con cui Vivendi guida la società. Un ruolo attivo, senza alcuna volontà di arrivare a prendere il controllo della società, spiegano dal fondo.

Intanto crescono le possibilità che il fondo acquisisca il controllo del Milan Calcio. Infatti, l’attuale proprietario Li ha dato mandato a Merrill Lynch per rifinanziare il debito da 303 milioni di euro più altri 70 di interesse. La scadenza è dietro l’angolo (il prossimo ottobre) e le possibilità di riusciti sono sempre più basse. In caso di insuccesso, il club rossonero finirà sotto il controllo del fondo.

ssi fare una previsione darei un 70% di possibilità che il Milan finisca ad Elliott, il fondo guidato da Paul Singer (nella foto), e un 30% di chance che Mr Li (e il club) riescano nell’impresa del rifinanziamento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il covid spinge i profitti degli hedge fund

Hedge Fund, i dolori di Ray Dalio e il nuovo boom alle porte

Elezioni Usa, ecco il posizionamento degli hedge fund

NEWSLETTER
Iscriviti
X