Indosuez WM unisce le forze con Capgemini

A
A
A

L’accordo porterà alla nascita di una piattaforma bancaria operativa e tecnologica unica nel suo genere per i wealth manager e il mondo del private banking.

Chiara Merico di Chiara Merico8 marzo 2018 | 08:53

L’ACCORDO – Indosuez Wealth Management, il marchio del gruppo Crédit Agricole che si occupa a livello globale della gestione dei grandi patrimoni, e Capgemini uniscono le forze per lo sviluppo di una piattaforma bancaria operativa e tecnologica unica nel suo genere per i wealth manager e il mondo del private banking. La nuova piattaforma sarà sviluppata nell’ambito di S2i, la piattaforma proprietaria end-to-end di Crédit Agricole Private Banking Services (CA-PBS). Si sfrutteranno così la forte conoscenza del settore bancario e normativo di Indosuez Wealth Management combinata con l’eccellenza dei servizi IT di Capgemini e la sua esperienza nella trasformazione digitale. CA-PBS è stata creata nel 1992 nel cuore di Indosuez ed è da allora un pioniere nell’offerta dei servizi bancari in outsourcing. Oggi offre servizi a 30 banche private in 11 paesi, principalmente in Europa e Asia, e gestisce un patrimonio complessivo di 150 miliardi di franchi svizzeri, in crescita del 30% nel 2017. Capgemini sarà partner dei servizi IT e di trasformazione digitale e contribuirà a sviluppare ed espandere ulteriormente l’ attuale offerta di CA-PBS, oltre a supportare l’aggiornamento e l’ accelerazione del modello di delivery. La futura partnership rafforzerà ulteriormente il rapporto di lavoro esistente tra le due società.

UN MERCATO IN CRESCITA – Il mercato delle soluzioni tecnologiche nel settore del wealth management, in particolare per il digital banking, l’outsourcing e il Software as a Service (SaaS), dovrebbe crescere di oltre il 30% entro il 2020. Ciò è dovuto al contesto normativo sempre più complesso in cui si trovano a operare le banche private e i wealth manager, assieme alla necessità di semplificare i processi e ridurre i costi. Paul de Leusse, chief executive officer di Indosuez Wealth Management, ha commentato: “Questa nuova ed entusiasmante attività si concentrerà sul sostegno alla trasformazione digitale e operativa in corso nelle principali società di Wealth Management in tutto il mondo, e terrà conto delle complessità normative e dei requisiti di esecuzione transazionale di alta qualità che l’ industria deve affrontare. Questo accordo si basa sulle competenze complementari delle nostre due organizzazioni e sulla competenza unica di CA-PBS del settore, maturata nei suoi 25 anni di storia. Unendo le forze con Capgemini, siamo fiduciosi di poter stabilire un nuovo benchmark globale in termini di tecnologia bancaria nel settore del Wealth Management”. Thierry Delaporte, chief operating officer di Capgemini, ha aggiunto:”Capgemini ha dimostrato di possedere un’ esperienza di forte trasformazione aziendale nel mercato del Wealth Management e di una collaborazione a lungo termine con il Gruppo Crédit Agricole. Siamo lieti di compiere questo prossimo passo strategico insieme a Indosuez per creare una nuova offerta al servizio delle esigenze tecnologiche dei nostri clienti del Wealth Management in tutto il mondo”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cresce il numero dei super ricchi, anche in Italia

Hnwi, ecco i paesi con più paperoni

Capgemini rafforza il proprio portafoglio Digital con l’acquisizione di Itelios

Ti può anche interessare

I finalisti dei PRIVATE Banking Awards: categoria Private Equity

Si alza il velo sui finalisti dei Private Banking Awards, che verranno assegnati il 22 novembre pros ...

Il wealth management spinge i conti di Morgan Stanley

Trimestrale sopra le attese per Morgan Stanley, che ha registrato un utile netto di  1,8 miliardi ...

Deutsche Bank Financial Advisors, doppio rinforzo per il private

Le due new entry vanno a rafforzare la Private Advisory Unit (PAU), la divisione della rete dei cons ...