L’80% degli istituzionali sceglie investimenti alternativi

A
A
A
di Private 12 Marzo 2018 | 08:15

L’80% degli investitori istituzionali a livello worldwide sta investendo in strategie alternative. Lo rivela un sondaggio di Preqin, dal quale emerge che l’interesse principale è rivolto verso il settore immobiliare (si è espresso in questa direzione il 59% degli intervistati), seguito dal private equity (58%). Dei quattro quinti che investono in alternative, il 52% è investito in due o più classi all’interno dello spazio.

Nel 2017, le classi di attività ritenute più promettenti erano state private equity e infrastrutture, un trend che trova conferma nell’indagine di quest’anno. Nei prossimi 12 mesi, il 48% degli investitori si aspetta un rendimento migliore dalle risorse naturali rispetto a quanto si è visto lo scorso anno, con il 32% che prevede anche la stessa quota di hedge fund.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, Cina: i pro e i contro di restare investiti

Investimenti: i titoli value non sono solo tra energitici e banche

Consulenza e passaggio generazionale, le basi del mestiere

NEWSLETTER
Iscriviti
X