Ubi Banca, un occhio al private, l’altro al retail

A
A
A

Arrivano le polizze Twin Selection e Twin Top Selection, dedicate ai clienti retail e top private

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti19 marzo 2018 | 15:30

Si rinnovano le collaborazioni di Ubi Banca dedicate allo sviluppo di prodotti assicurativi multiramo. La società ha infatti annunciato lo sviluppo,  con i partner assicurativi Aviva, Lombarda Vita e BAP Vita e Previdenza, delle polizze vita multiramo Twin Selection e Twin Top Selection, dedicate ai clienti retail e top private. Entrambi gli strumenti rispondono ai requisiti previsti dalla Mifid 2, entrata in vigore quest’anno, e anticipano quanto richiesto dalla normativa IDD di prossima attivazione.

Twin Selection e Twin Top Selection integrano soluzioni di investimento e protezione, coniugando così la componente tradizionale “vita e previdenza” con la componente “protezione e tutela della persona e del nucleo familiare”. I clienti avranno a disposizione una soluzione di medio-lungo periodo che offre la possibilità di investire, con diverse combinazioni, tra gestione separata (ramo I) e unit linked (ramo III), potendo scegliere quanto allocare in base alla propria propensione al rischio e all’orizzonte temporale individuato, grazie al supporto del consulente Ubi Banca di riferimento.

Alla componente multiramo, le due innovative polizze associano una proposta di protezione completa che rende possibile acquistare ulteriori coperture assicurative per coprire gli eventi che possono trasformare in modo improvviso le proprie esigenze quotidiane (ad es. malattie gravi, mancata autosufficienza o decesso).

Secondo quanto emerge da una recente analisi di GfK Italia (Multifinanziaria Retail Market 06/2017), infatti, il 52% delle famiglie che risparmiano “mette soldi da parte per far fronte a emergenze e imprevisti”, immobilizzando per la protezione dal rischio una parte dei propri risparmi che potrebbe essere impiegati altrove. Inoltre, secondo recenti studi (Aviva Consumer Attitudes Survey 2017), la polizza assicurativa come strumento finanziario preventivo è ancora oggi poco considerata e valutata nelle scelte di investimento degli italiani: in relazione alle casistiche di “malattie gravi” solo 6 italiani su 100 si sono attivati con delle soluzioni dedicate.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Generali, l’utile decolla

Helvetia: nel 2018 cresce in barba alla tempesta

Ecco le polizze dal rendimento super

Generali Italia: più rete, più produttiva

Assicurazioni: lo scudo antispread va cambiato

Assicurazioni, le italiane promosse agli stress test

Generali: borsa in stand by, ma analisti fiduciosi sul piano

Caltagirone e Del Vecchio, altri piccoli bocconi di Generali

Manovra, la pressione fiscale non scende

Polizze, ora gli aumenti possono arrivare al 40%

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Generali lungo il canale

Prodotti assicurativi, la distribuzione ai raggi X

Compagnie assicurative nel mirino del private equity

Generali cambia vestito al gestito

Unit e index sono polizze. Così parlarono Ania e Aiba

Unipol, semestre solido

Un viaggio sicuro con Allianz GA

L’unico frutto della polizza…è la banana (gonfiabile)

Digitali e assicurati

Axa Italia, assistenza ad alta tecnologia

Polizze Vita, così cambieranno le regole

Polizze vita, bomba della Cassazione

Zurich si mette in Moto

Zurich sempre più smart

La blockchain nel futuro delle assicurazioni

Tutelarsi dopo il mutuo, ecco la polizza

Una polizza col sorriso per Deutsche Bank

Generali, utile sopra i 2 miliardi

Bufera sulle polizze vita

La forza del cambiamento di Amissima in tour

Axa Italia, la compagnia assicurativa più innovativa dell’anno

Eurovita, un nuovo volto indipendente dalle solide radici

Ti può anche interessare

Fondi alternativi per l’economia reale

I fondi alternativi possono svolgere un ruolo decisivo per sostenere l’economia reale, sopratt ...

Nuova strategia Investment grade per UBP

l nuovo prodotto seguirà lo stesso approccio di gestione di quello sviluppato dal team Global & ...

Banchiere svizzero: un mito che crolla

UBS, Credit Suisse, Julius Baer e poi, ancora, Efg, Pictet, Raiffeisen. La Svizzera rimane senza dub ...