UBS sceglie il rainmaker asiatico

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio3 aprile 2018 | 08:31

Fred Hu (nella foto) sarà uno dei volti nuovi del cda di UBS che entrerà in funzione da maggio. Hu è stato a lungo un asso di Goldman Sachs nel programma di espansione in Asia, prima di mettersi in proprio nel 2010 per dar vita a  Primavera Group, società di private equity con sede a Pechino e Hong Kong.

La mossa viene letta dagli analisti come il chiaro interesse della private bank di Zurigo per il mercato asiatico, che conserva un potenziale di sviluppo superiore a qualsiasi altra area del mondo.

 

Oltre a Hu, un altro volto nuovo si appresta a entrare nel board di UBS: si tratta dell’ex presidente di Kpmg Jeremy Anderson .


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Risiko private: Girelli alla guida di Efg a Milano

Colpo Keating per Bny Mellon

Rothschild, adesso tocca ad Alexandre

Ti può anche interessare

Meno gallerie d’arte e più antiquari

In Italia scende il numero delle gallerie d’arte e cresce quello degli antiquari. A rivelarlo ...

Con la luna nel quadrante

Sullo sfondo il nero più puro. E' il nuovo H. Moser & Cie Endeavour Perpetual Moon Concept ...

Una banker italiana per Valeur

Gli insegnamenti di Albert Einstein sull’importanza di farsi continuamente domande possono tornare ...