Private, sulla Svizzera c’è Intesa

A
A
A

La svizzera Morval Vonwiller passa nelle mani di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti12 aprile 2018 | 11:20

Importante novità per il private di Intesa, primo passo per la realizzazione del disegno strategico delineato nel Piano d’Impresa 2018 – 2021 del gruppo. Sono state ottenute tutte le previste autorizzazioni delle competenti autorità di vigilanza da Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking e dagli azionisti di Morval Vonwiller Holding SA necessarie per annunciare il closing dell’acquisizione del gruppo svizzero, compresa anche Banque Morval SA.

Con questo accordo Intesa Sanpaolo rafforza la propria presenza sui mercati internazionali del private banking, attraverso la propria Divisione già operativa a Lugano, Londra e in Lussemburgo, beneficiando delle competenze del gruppo Morval Vonwiller. Quest’ultimo, grazie alla solidità e alla capacità finanziaria di Intesa Sanpaolo e al suo status di primaria istituzione finanziaria europea, potrà ulteriormente sviluppare il proprio tradizionale ruolo di boutique, attenta alla relazione con una clientela internazionale.

Quattro componenti della famiglia Zanon di Valgiurata (fondatrice di Morval Vonwiller Holding SA) rimangono come azionisti di minoranza, mantenendo posizioni manageriali di rilievo e ruoli attivi nella gestione operativa del gruppo. Grazie anche a questa acquisizione la società punta a diventare entro qualche anno una delle prime cinque private bank in Europa e la seconda nell’Eurozona per masse gestite, con l’obiettivo di un flusso di raccolta netta gestita pari a €55 miliardi di euro al 2021.

Con l’operazione di acquisizione del gruppo svizzero, che sarà inserito all’interno della Divisione Private Banking di Intesa Sanpaolo, si avvia la costituzione dell’hub europeo del private banking che sarà basato in Svizzera e a cui farà riferimento anche la filiale di Londra, in linea col percorso di crescita internazionale già avviato da Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking. Intesa Sanpaolo e Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking sono state assistite nell’operazione da PwC e dallo studio Linklaters. Morval Vonwiller Holding e i suoi azionisti sono stati assistiti da Deloitte e dallo studio Walder Wyss.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Ti può anche interessare

Cerberus Capital Management prende il 57% di Officine CST

Basata a Roma, Officine CST fornisce servizi integrati di gestione del credito sia a grandi clienti ...

Lgt, lo shopping porta frutti

LGT raccoglie i primi frutti della recente campagna di acquisizioni. La private bank che fa capo al ...

Goldman Sachs rafforza il private equity

La banca d’affari americana vuole puntare sugli investimenti nelle piccole e medie aziende ...