La nuova Clessidra si rimette in moto

A
A
A
di Private 3 Maggio 2018 | 08:39

Va in porto  il primo investimento di Clessidra sotto la gestione dell’azionista Italmobiliare, la holding della famiglia Pesenti, che ne ha acquisito il controllo dagli eredi del fondatore Claudio Sposito.

La società attiva nel private equity, con oltre 2,5 miliardi di euro di capitale raccolto, è diventata l’azionista di controllo (al 100%) delle porte scorrevoli Scrigno. L’operazione, secondo voci di mercato, sarebbe stata finalizzata in base a una valutazione intorno ai 100 milioni come enterprise value.

Scrigno, fondato quasi 30 anni fa da Giuseppe Berardi, è presente in oltre 20 Paesi del mondo con filiali commerciali in Italia, Francia, Spagna e Repubblica Ceca: nel 2017 il fatturato è stato di circa 68 milioni con una quota dell’export intorno al 50%.
Il completamento dell’operazione, subordinato all’approvazione delle autorità competenti, è previsto per fine giugno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X