La nuova Clessidra si rimette in moto

A
A
A
Private di Private3 maggio 2018 | 08:39

Va in porto  il primo investimento di Clessidra sotto la gestione dell’azionista Italmobiliare, la holding della famiglia Pesenti, che ne ha acquisito il controllo dagli eredi del fondatore Claudio Sposito.

La società attiva nel private equity, con oltre 2,5 miliardi di euro di capitale raccolto, è diventata l’azionista di controllo (al 100%) delle porte scorrevoli Scrigno. L’operazione, secondo voci di mercato, sarebbe stata finalizzata in base a una valutazione intorno ai 100 milioni come enterprise value.

Scrigno, fondato quasi 30 anni fa da Giuseppe Berardi, è presente in oltre 20 Paesi del mondo con filiali commerciali in Italia, Francia, Spagna e Repubblica Ceca: nel 2017 il fatturato è stato di circa 68 milioni con una quota dell’export intorno al 50%.
Il completamento dell’operazione, subordinato all’approvazione delle autorità competenti, è previsto per fine giugno.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Atlante fa rotta verso i De Agostini

BNP Paribas WM ha un nuovo capo dei business private

I fondi pensione spingono il private equity

Investimenti, il private equity non conosce crisi

Four partners punta sull’indipendenza

Il private equity archivia un 2018 da record

Ambienta, Safim; shopping tedesco

I motori del private equity

L’Italia piace meno al private equity

Doppio record per il private equity italiano

Il gigante del private equity punta sul mattone italiano

Centurion Global Fund, nuovo investimento per il private equity

Roberto Nicastro si racconta

Il private equity sfida il vento contrario

Corsa a tre per i ristoranti nippo-brasiliani

Warburg mette gli occhi su una controllata di Mps

Novità in casa Tikehau Capital

Compagnie assicurative nel mirino del private equity

I private equity puntano sull’Est Europa

Private equity ricoperti d’oro, ma i rendimenti deludono

Addio a uno dei pionieri nella gestione di fondi di private equity

Il private equity mette la retro

Polizze, l’avanzata del private equity

A caccia di prede alternative

A caccia di alternativi

Bonomi punta sull’illuminazione di alta gamma

Ritorni a doppia cifra per il private equity in Italia

Bonomi punta sul cacao

Apax sceglie l’Italia

Private equity, 5 anni con il turbo

Private equity, adesso la leva fa paura

Il fondo private a caccia di banche in Italia

Rossopomodoro passa di mano

Ti può anche interessare

Da La Mondiale Europartner arriva Prestigio Protection

Si tratta di una polizza temporanea caso morte a capitale e premi costanti, rivolta alla clientela p ...

Banche, no ai passi indietro

  Il nuovo primo ministro Giuseppe Conte ha citato nel suo discorso programmatico una non megli ...

Private equity, crescono i prezzi

Il private equity vive una stagione positiva nel mercato italiano. Secondo i dati dell’ultimo ...