Cerberus Capital Management prende il 57% di Officine CST

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 6 Luglio 2018 | 11:32
Basata a Roma, Officine CST fornisce servizi integrati di gestione del credito sia a grandi clienti come banche, investitori istituzionali, utilities e multinazionali, sia alle piccole e medie imprese.

Cerberus Capital Management, leader globale negli investimenti alternativi, ha annunciato l’accordo per l’acquisto di una quota del 57% in Officine CST SpA, società attiva nella gestione del credito verso la pubblica amministrazione. Basata a Roma, Officine CST fornisce servizi integrati di gestione del credito sia a grandi clienti come banche, investitori istituzionali, utilities e multinazionali, sia alle piccole e medie imprese. La società gestisce crediti per oltre 16 miliardi di euro e impiega 150 risorse in Italia. Cerberus ha concordato l’acquisto della quota di controllo in Officine CST dal  fondatore e amministratore delegato della società, Gianpiero Oddone, e da altri soci. Oddone continuerà ad essere amministratore delegato e resta azionista con il 28%. Roberto Nicastro, senior advisor di Cerberus, sarà presidente non esecutivo. In Europa Cerberus vanta un lungo track record di investimenti nei settori del credito, private equity e real estate. Dal 2010 Cerberus ha investito più di 40 miliardi di euro in operazioni con primarie istituzioni finanziarie europee. Dal 2013 è inoltre il più grande acquirente in Europa di Non Performing Loans (“NPL”) e di asset immobiliari (“REO”). In Italia Cerberus ha acquisito o ottenuto portafogli NPL e REO garantiti/non garantiti per un valore lordo di oltre € 5,5 miliardi e circa 400.000 prestiti, con un prezzo di acquisto superiore a € 1,6 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Npl ma non solo, ecco il piano di Cerberus per l’Italia

Fondi comuni: Cerberus annuncia tagli al personale

NEWSLETTER
Iscriviti
X