I Paperoni dei bitcoin

A
A
A
di Ugo Bertone 27 Luglio 2018 | 09:36

Meno di 100 Paperoni nel mondo controllano portafoglida 10mila a 100mila Bitcoin ciascuno, ovvero circa un terzo della ricchezza mondiale parcheggiata nella criptovaluta più diffusa.
È quanto risulta dalla recente ricerca di Chainalisys da cui emerge che la concentrazione della moneta virtuale è una delle cause
della grande volatilità del Bitcoin. Ma anche la ragione dei grandi guadagni per i (pochi) fortunati che sanno approfittare dei momenti di boom. Secondo la ricerca, nel novembre 2017 l’ammontare della moneta virtuale in mano ai proprietari di lunga data (un anno o più) era tre volte superiore a quella in mano agli investitori più recenti. Ma ad aprile la proporzione è cambiata: la quota in mano ai compratori più “freschi” era salita oltre i 5 milioni di Bitcoin.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, anche colosso brasiliano Btg Pactual punta sul Bitcoin

Etp, da Etc Group un prodotto sul Bitcoin Cash

Mercati: la pericolosa relazione tra Bitcoin e la Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X