Npl ma non solo, ecco il piano di Cerberus per l’Italia

A
A
A
di Chiara Merico 21 Agosto 2018 | 09:07
Come ha spiegato il senior advisor per l’Europa Fabrizio Nicastro a Il Sole 24 Ore, il fondo è pronto ad aumentare gli investimenti nel settore finanziario in Italia e anche nell’Europa centrorientale.

Incrementare la presenza in Italia, non solo sul fronte dell’acquisto di Npl, ma in tutto il settore dei servizi finanziari: è questo l’obiettivo del fondo di private equity Cerberus Capital Management, di cui Fabrizio Nicastro, ex direttore generale di UniCredit, è diventato senior advisor per l’Europa. Come ha spiegato lo stesso Nicastro a Il Sole 24 Ore, il fondo è pronto ad aumentare gli investimenti nel settore finanziario in Italia e anche nell’Europa centrorientale. “Tra i grandi fondi americani di private equity, Cerberus è già tra i più focalizzati sui servizi finanziari, che rappresentano circa l’80% degli investimenti comprendendo anche il real estate, e in Europa è il più grande acquirente di Npl, con acquisti già effettuati per 100 miliardi di valore nominale, è il leader in UK e Spagna e ha già acquistato oltre 5 miliardi in Italia”, ha specificato Nicastro. E nel nostro Paese il fondo è tra i partecipanti alla gara per gli Npl di Banco Bpm, ma questo non è l’unico fronte aperto: se lo stock di crediti deteriorati dovesse aumentare, non è escluso che in futuro Cerberus decida di rilevare una piattaforma di gestione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm, Castagna: il terzo polo non ci ossessiona

Banche: il risiko sostiene il settore a Piazza Affari

Fondi, Banco Bpm amplia l’offerta di investimenti ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X