De Ferrari lascia Credit Suisse per guidare Amp

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio22 agosto 2018 | 08:30

Amp non ha badato a spese per assicurarsi come nuovo timoniere Francesco De Ferrari (nella foto), fin qui in forze a Credit Suisse come responsabile della gestione patrimoniale in Asia. Il manager italiano subentrerà al ceo ad interim Mike Williams con la certezza di poter contare su uno stipendio base di 2,2 milioni di dollari, ai quali si potranno aggiungere il 120% di questa cifra in bonus a breve termine e un altro 150% in bonus a lungo. Se poi resterà nella società di wealth management fino al 2022 potrà incassare ulteriori 11,7 milioni di dollari tra azioni e contanti.

Laureato alla  Stern School of Business della New York University e con un master all’Insead di Parigi, De Ferrari è in Credit Suisse dal 2002, dove ha ricoperto diversi ruoli, compreso quello di responsabile dell’Italia.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ersel punta su Saura

Nuovo ceo per Edmond de Rothschild Europe

Ubs, cambio al vertice in Italia

Ti può anche interessare

J.Safra Sarasin fa shopping

Continua il consolidamento nel mercato del private banking, dove la crescita dimensionale si rivela ...

I portafogli dei ricchi scelgono le polizze

L'incertezza sui mercati ha fatto aumentare fino al 21% il peso degli asset assicurativi ...

Da SGA offerta vincolante a Banca del Fucino per la cartolarizzazione di un portafoglio di Npe

L'operazione riguarda un portafoglio di Non Performing Exposure per un Gbv (gross booking value) par ...