Investindustrial e Carlyle insieme per il design di alta gamma

A
A
A
di Chiara Merico 13 Settembre 2018 | 08:50
Le due società hanno annunciato l’intenzione di creare un gruppo globale nel settore dell’interior design di alta gamma che includerà brand iconici e tra loro complementari come Flos, B&B Italia e Louis Poulsen.

Investindustrial e The Carlyle Group hanno annunciato l’intenzione di creare un gruppo globale nel settore dell’interior design di alta gamma che includerà brand iconici e tra loro complementari come Flos, B&B Italia e Louis Poulsen. L’operazione annunciata porterà alla nascita del più grande gruppo al mondo nel settore del design di alta gamma, con un patrimonio culturale di matrice europea e ricavi consolidati per oltre 500 milioni di euro. Il nuovo gruppo includerà inizialmente tre società complementari attualmente controllate da Investindustrial – B&B Italia attiva nel settore dell’arredamento e Flos e Louis Poulsen in quello dell’illuminazione – che rappresentano realtà affermate e riconosciute per i loro molteplici prodotti iconici, come la sedia Up di B&B Italia ideata da Gaetano Pesce, la lampada Arco disegnata per Flos dai fratelli Castiglioni e la lampada PH5 di Louis Poulsen, disegnata da Poul Henningsen. Con il forte sostegno finanziario di Carlyle e Investindustrial, il gruppo perseguirà ulteriori acquisizioni in diverse nicchie del settore del design di interni di alta gamma.Il perfezionamento dell’operazione, soggetta alle consuete approvazioni da parte delle autorità competenti, è atteso entro la fine dell’anno. Latham & Watkins ha assistito The Carlyle Group con un team guidato da Stefano Sciolla insieme a Giancarlo D’Ambrosio e composto da Giovanni Spedicato, Silvia Milanese, Giulio Palazzo, Marco Martino e Lorenzo Pistoresi per gli aspetti corporate, da Luca Crocco, Peter Todaro, Alessio Aresu e Guendalina Catti De Gasperi per i profili antitrust, e da Cesare Milani e Bianca De Vivo per i profili regolamentari. Un team cross-border guidato da Jeff Lawlis, Marcello Bragliani, Dominic Newcomb e Charles Armstrong, con Paolo Bernasconi, Alessia De Coppi, Erika Brini Raimondi, Matt Dunlap, Tracy Liu e  Marcus Tomlinson, ha seguito gli aspetti relativi al finanziamento dell’operazione. Chiomenti ha assistito Investindustrial con un team composto dai partner Carlo Croff e Luigi Vaccaro con il senior associate Corrado Borghesan, gli associate Daniele Sacchetti e Bianca Scarabelli per gli aspetti corporate, dal partner Massimo Antonini con l’associate Elisabetta Pavesi per gli aspetti fiscali e di struttura e dall’of Counsel Stefania Bariatti con il counsel Emilio Cucchiara e l’associate Antonino Cutrupi per gli aspetti antitrust.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Guala Closures, Opa da Investindustrial di Andrea Bonomi

Jacuzzi torna a parlare italiano

Interior design di alto di gamma piace ai fondi di private equity

NEWSLETTER
Iscriviti
X