Hanno ucciso il Private Banking…

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 10 Dicembre 2018 | 10:41
…chi sia stato non si sa

Il private banking è il passato. I grandi nomi della gestione dei ricchi patrimoni sembra non non volere usare più questo termine, ancorato a un’aura troppo negativa. Molto meglio parlare di “wealth management”, nome molto più moderno, trasparente e sostenibile, oltre che vendibile. Come riporta su Affari e Finanza l’analisi di Paola Jadeluca, alla presentazione dei risultati di Ubs all’investor day di ottobre, l’ad Sergio Ermotti ha sottolineato con enfasi i benefici derivanti dalla fusione del braccio private banking con il global wealth management. Nessuna traccia del termine “private banking” sul sito di Credit Suisse, altro big del settore e queste parole non si trovano più nei documenti di Lombard Odier, Pictet, Vontobel e Julius Baer. “Il private banking è morto. E’ un vecchio concetto che non calza più bene alla moderna era della finanza” è la sentenza spiazzante degli analisti di Euromoney.

Per celebrare il funerale di un settore (o sarebbe meglio dire di un termine?), lasciando ai lettori come sempre le dovute riflessioni, vi proponiamo di seguito un’ironica rivisitazione ad hoc del celeberrimo pezzo degli 883 “Hanno ucciso l’uomo Ragno”. Cantatela pure con i vostri colleghi. Perchè con il private banking muore un eroe. Dei bilanci bancari.

Hanno ucciso il Private Banking

Solita notte da lupi di Wall Street
Nel locale sta chiudendo un deal la Blackstone
Ricchi individui al bancone della bank
Pieni di fee e bella vida.
Tutto ad un tratto la porta fa “slam”
Il commerciale entra di corsa con una novità
Dritta sicura si mormora che
“Il Wealth Management è meglio eh?”
Hanno ucciso il Private Banking
Chi sia stato non si sa
Forse quelli del marketing, forse la pubblicità
Hanno ucciso il Private Banking
Ma si sa però il perché
suona vecchio, meglio altro che poi porta più danè 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: un avvertimento sulla Cina

Asset allocation: le chicche del Giappone

Mercati, Volkswagen pronta a diventare leader nel settore delle auto elettriche

NEWSLETTER
Iscriviti
X