Schroders, la sim italiana cala il sipario sul WM

A
A
A

La delibera Consob dopo l’accordo sul wealth management con Banca Patrimoni Sella

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti12 dicembre 2018 | 09:08

Nel settembre del 2017 Banca Patrimoni Sella & C. e Schroders Italy Sim avevano perfezionato l’accordo di alleanza strategica nel Wealth Management in Italia. In base alla struttura dell’intesa, che aveva ricevuto l’approvazione regolamentare da parte dell’organismo di vigilanza preposto, il ramo di Wealth Management di Schroders in Italia veniva conferito in Banca Patrimoni Sella & C., in cambio di una partecipazione azionaria in quest’ultima.

Alla luce di questo processo Consob ha comunicato con Delibera n. 20726 la decadenza per rinuncia espressa della Schroders Italy Sim S.p.A. dall’autorizzazione allo svolgimento dei servizi di investimento di cui all’art. 1, comma 5, lettere b), d), ed e), del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58

Luca Tenani (nella foto), Country Head Italy di Schroders, ha così commentato la delibera: “Consob ha accettato l’istanza di decadenza per rinuncia espressa presentata da Schroders Italy Sim S.p.A. dell’autorizzazione all’esercizio dei servizi di investimento attinenti alla divisione Wealth Management, che ha cessato di operare lo scorso febbraio. Resta forte il focus e l’impegno di Schroders in Italia sulle attività di asset management che costituiscono il core business della società”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Accordo Brexit, il punto dei gestori

Credem, la carica dei volontari

Investimenti, come muoversi coi tassi bassi

Investimenti, paradosso delle obbligazioni “verdi”

Investimenti: high yield, quando il rischio premia

Allianz Bank FA, advisory in riva al lago

IWBank PI, la rete acquista peso

Investimenti, azionario ai tempi supplementari

Oggi su BLUERATING NEWS: maxi dividendo in arrivo per Mediolanum

Astolfi-Capital Group, ora è ufficiale

Investimenti: oops they did it again

Credem, è tempo di fusioni interne

Banca Mediolanum, scatto della raccolta ad agosto

Generali-Unipol, partita sul welfare

Credem, le persone prima di tutto

Investimenti, il termometro obbligazionario

Pictet AM: Investimenti, il valore della gestione attiva

Investimenti: debito emergente, perché sì e perché no

Investimenti, la Cina rialza la testa

Risparmio gestito, quella fee è da rifare

Investimenti, argento vivo

Investimenti, il miraggio del 3%

Capital Group rafforza il team italiano

Asset allocation, meglio essere codardi

Consulenti, ecco 6 mercati da tenere d’occhio

Etf, una crescita a suon di record

Asset allocation, tentazione di lusso

Investimenti, due brillanti nascosti

Investimenti, i mercati emergenti potrebbero stabilizzarsi

Investimenti, ribilanciare per sopravvivere

Consulenti, in ufficio c’è il caroaffitto

Investimenti, perchè piace l’investment grade

Investimenti, i danni dei dazi

Ti può anche interessare

Come cambia l’approccio della clientela private

Le nuove tendenze del mercato nell'analisi di Roberto Parazzini, responsabile Southern & Western ...

Paperoni per l’economia reale

Fabio Innocenzi, estratto del discorso di apertura al Forum Aipb Nel 2018 l’industria del private ...

UniCredit, cambio al vertice del Family Office

Secondo quanto riporta il Sole24Ore, la banca guidata da Jean Pierre Mustier ha ingaggiato Alessandr ...