Patto di famiglia, stangata della Cassazione

A
A
A

Brutte notizie sul fronte fiscale

Avatar di Redazione20 dicembre 2018 | 11:30

Una tassa del 6% si abbatte sul patto di famiglia. Il contratto introdotto per consentire, a genitori e figli, di trasmettersi la proprietà delle aziende o delle quote di capitale delle società. Per la Cassazione, infatti, l’attribuzione che il figlio assegnatario dell’azienda effettua a favore dei fratelli per compensarli, si deve considerare come una donazione. Da qui l’applicazione dell’aliquota del 6%, che scatta per un valore dell’attribuzione che superi i 100mila euro.

La corte si è espressa così a riguardo al caso di una madre che aveva attribuito l’azienda al figlio. E lui aveva poi compensato la sorella versandole una somma in denaro. Attribuzione che era stata tassata al 4% per il valore eccedente il milione di euro. Ma per i giudici, invece, si è trattato di una donazione del fratello nei confronti della sorella.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cassazione, arriva la beffa dei buoni postali

Consulenti, cosa insegna la Cassazione

Così parlò la Cassazione: le polizze vita sono sequestrabili

Ti può anche interessare

Il mago degli hedge fund punta sulle criptovalute

La diffidenza verso le criptovalute resta il tratto prevalente tra gli esperti di finanza, ma c̵ ...

Secondo trimestre da record per l’indice Global Exchange Private Equity

L’Indice Global Exchange® Private Equity (GXPEI) di State Street ha archiviato il secondo trimes ...

Banche, il wealth management le fa ricche

Il wealth management si sta rivelando una gallina dalle uova d’oro per il settore bancario, so ...