Santander si ricrede su Orcel: costa troppo

A
A
A

Il cda di Santander rinuncia al banchiere italiano, che era stato annunciato a settembre come nuovo ceo

Marcello Astorri di Marcello Astorri16 gennaio 2019 | 12:07

Il consiglio d’amministrazione di Santander ha bocciato la nomina dell’italiano Andrea Orcel a nuovo amministratore delegato. Una decisione a sorpresa, dal momento che la scelta di Orcel come nuovo timoniere era stata annunciata dallo stesso istituto spagnolo a settembre. In pratica, il dirigente, presidente uscente di Ubs Investment Banking, ha perso il lavoro prima ancora di cominciare.

Santander, prima banca europea per capitalizzazione, si è ricreduta nei confronti di Orcel per i costi, ritenuti eccessivi, che l’istituto avrebbe dovuto sborsare per prelevarlo da Ubs. L’istituto iberico, infatti, avrebbe dovuto riconoscere a Orcel bonus per circa 50 milioni di euro, cifra già prevista dagli accordi con Ubs per i prossimi sette anni.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Torna il toro Merrill Lynch: sui biglietti da visita

Ti può anche interessare

Espansione in Spagna per Indosuez Wm

La società apre due nuovi uffici a Siviglia e Barcellona ed espande il team spagnolo con l'inserime ...

Vontobel completa l’acquisizione di Notenstein La Roche

Va in porto la cessione di Notenstein La Roche da Raiffeisen a Vontobel. Quest’ultima ha annu ...

“Lo stupore della bellezza” con Patrimoni Sella

Il lusso come compagno di viaggio nel lungo percorso della cultura occidentale. E’ lo spirito ...