Intesa SP, nasce la private bank svizzera

A
A
A

Avrà sede a Ginevra: Merle presidente, Longo alla guida. Completata la fusione con Morval. Molesini: 55 mld di raccolta netta gestita nel 2021.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino1 febbraio 2019 | 08:10

Si chiama Intesa Sanpaolo Private Bank Suisse Morval e ha sede a Ginevra il nuovo hub del private banking di Intesa Sanpaolo. Si è infatti concluso con le relative autorizzazioni il processo di fusione tra la svizzera Intesa Sanpaolo Private Banking Suisse e la svizzera Banque Morval degli Zanon di Valgiurata, che hanno venduto la maggioranza alla controllata elvetica di Intesa Sanpaolo, continuando a restare azionisti di minoranza. La nuova private bank svizzera di Intesa Sanpaolo sarà presieduta da Christian Merle, già top manager del Crédit Agricole e sarà guidata da Marco Longo, come anticipato da bluerating.com (vedi notizia). Otto i consiglieri cooptati nel nuovo consiglio d’amministrazione, fra i quali Massimiliano Zanon di Valgiurata.

La nuova banca, a cui farò riferimento anche la filiale di Londra oltre a quella di Lugano, proseguirà il percorso di crescita internazionale già avviato da Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking (Ispb).  “Intesa Sanpaolo Private Bank Suisse Morval nasce con l’obiettivo di contribuire al disegno strategico del piano 2018-2021 della divisione private di Intesa Sanpaolo” ha dichiarato Paolo Molesini (nella foto), a,d,. di Fideuram Ispb, per “diventare una delle prime 5 private bank in Europa e la seconda nell’eurozona per masse gestite con l’obiettivo di un flusso di raccolta netta gestita pari a 55 miliardi di euro nel 2021” attraverso una diversificazione su mercati esteri che alla fine rappresenteranno il 10% degli asset under management.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

Widiba, la cultura finanziaria va al mare

Ubi Banca, sprint nei pagamenti

Assopopolari, nel segno della cooperazione bancaria

Deutsche Bank, la borsa premia la cura-choc

Intesa, private banking sulle Dolomiti

Mediolanum, la raccolta trabocca di gestito

Banche, lo spread regala un miliardo

Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Ti può anche interessare

Matrimonio nel private banking svizzero

Continua il processo di fusioni e aggregazioni tra gli operatori del private banking, pressati dalla ...

I motori del private equity

“I numeri del 2018 sono molto interessanti: il private equity italiano nel suo complesso, che quin ...

Mifid 2, serve sempre più ricerca

Dalle survey condotte da Aipb e Assosim emerge che la ricerca finanziaria è centrale nella selezion ...