Banca Finnat, un 2018 dal segno più

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 8 Febbraio 2019 | 12:43
La banca guidata da Arturo Nattino chiude bene il 2018

Banca Finnat manda in archivio il 2018 con tanti segni più: cresce la raccolta, ma frena l’utile che comunque rimane positivo. Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha approvato i prospetti contabili preliminari relativi ai dati consolidati al 31 dicembre 2018. Il Gruppo mantiene un buon indice di solidità patrimoniale Cet1 al 29,7%.

L’utile netto consolidato dell’istituto è stato pari a  5,3 milioni di euro, in calo dai 36,4 milioni registrati alla fine del 2017. Sul dato dell’anno precedente aveva però influito notevolmente una plusvalenza ottenuta con la vendita di titoli azionari.  La raccolta complessiva del gruppo, invece, è risultata in crescita e si attesta a 16,4 miliardi di euro, dai 15,7 miliardi dell’anno precedente. Aumentano anche il margine d’interesse del 39%, passato da 9 milioni a 12,5, e il margine d’intermediazione adjusted del 3%. Così come le commissioni nette, che fanno segnare un +4% passando da 50,6 a 52,4 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib prossimo a un forte movimento direzionale

Star conference 2019, Banca Finnat punta a crescere ulteriormente

Banca Finnat, nei conti 2018 sorride la raccolta

NEWSLETTER
Iscriviti
X