Castle Mount LP completa il quarto closing

A
A
A
Avatar di Redazione21 febbraio 2019 | 08:00

BMO Global Asset Management EMEA Private Equity (BMO PE), la divisione di Private Equity di BMO GAM, ha completato il quarto closing di Castle Mount LP (“il fondo”) con 94,7 milioni di euro raccolti in totale.

Gli investimenti provengono da una serie di clienti istituzionali e professionali e da privati provenienti da Germania, Regno Unito, Svizzera e Canada, oltre al team di BMO PE.

Castle Mount LP è un fondo di co-investimento multi-manager che investe in operazioni di buyout europee di società a bassa e media capitalizzazione. Il portafoglio di investimento del fondo sarà costituito da coinvestimenti di un numero compreso tra 15 e 25 di società private ampiamente diversificate guidati da un gruppo variegato di almeno 10 gestori.

BMO PE definisce prima fascia della media e bassa capitalizzazione l’insieme di quelle società che presentano valutazioni non superiore ai 500 milioni di euro. Il team seleziona manager di primo livello, che hanno esperienza nel campo del private equity e che operano in società di PE di recente costituzione, per la loro forte motivazione, lo stretto allineamento agli interessi degli investitori e per l’opportunità di rendimenti premium.

A oggi il fondo ha concluso otto co-investimenti con altrettanti manager sottostanti. Questi includono:

  1. 3,0 milioni di sterline per una quota del 6,9% in The Swanton Care Group, società specializzata nell’assistenza a domicilio nel Regno Unito
  2. 3,0 milioni di sterline per una quota del 13,3% in Walkers, specialista dei trasporti e della logistica per conto terzi
  3. 3,0 milioni di euro per una quota del 2.4% in RGI, leader della fornitura di software assicurativo per il settore a livello italiano ed europeo
  4. 63 milioni di corone svedesi per una quota del 2,0% in Norsk Gjenvinning, società di servizi per la gestione dei rifiuti norvegese
  5. 4,5 milioni di euro per una quota del 10,4% in Pet Centar, fornitore al dettaglio di prodotti per animali domestici con una rete di negozi nelle principali città di Croazia, Serbia, Romania e Slovenia
  6. 3,3 milioni di sterline per una quota dell’11,2% in Jollyes, il secondo rivenditore di prodotti per la cura degli animali domestici nel Regno Unito con 60 negozi di grandi dimensioni
  7. 4,0 milioni di sterline per una quota del 7,9% in DMC Canotec, un fornitore indipendente di Managed Print Solutions a valore aggiunto per oltre duemila società nel Regno Unito
  8. 4,95 milioni di sterline per una quota dell’8,4% in Coretrax, un fornitore di sistemi di pulizia per scavi per pozzi e di prodotti e servizi per Plug and Abandonment con clienti operanti nel Mare del Nord, nel Medio Oriente e nel Sudest Asiatico
  9. 5,7 milioni di euro per una quota del 23,2% in San Siro, società italiana con sede a Milano attiva nel settore delle onoranze funebri

Hamish Mair, Managing Director e Head di BMO PE ha commentato: “Castle Mount ha iniziato nel migliore dei modi. Il portafoglio del fondo si sta sviluppando adeguatamente in maniera diversificata, come programmato. L’attività di investimento sta progredendo con un ritmo adeguato con ulteriori co-investimenti di alta qualità che sono in programma in maniera costante per tutto il periodo di investimento. Il periodo di investimento può concludersi fino a tre anni dal closing finale – in programma per la fine di marzo 2019 – ma è attualmente previsto che terminerà prima, ossia alla fine del 2020, considerato il solido spettro di opportunità a cui abbiamo accesso grazie al nostro radicato network.”

“Un quinto e ultimo closing che porterà il capitale totale del fondo oltre i 100 milioni di euro è in programma entro giovedì 28 marzo 2019. In un contesto di tassi di interesse storicamente bassi e con i livelli di volatilità attuali sul mercato dell’azionario quotato, gli investitori continuano a mostrare grande interesse per i buoni rendimenti che il private equity è in grado di offrire.”

Il fondo ha un obiettivo di rendimento netto per gli investitori pari al 20% IRR


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gestori in vetrina – Schroders

Goldman Sachs, scommessa digitale

Gestori in vetrina – State Street Global Advisors

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 7/05/2019

Gestori in vetrina – Natixis IM

Mirabaud, super utile per celebrare il bicentenario

Investimenti, Robeco: 4 temi di engagement sui quali puntare

Pramerica, passo avanti nella sostenibilità

Candriam, un 2018 nel segno della crescita

Bnp Paribas AM: tanti saluti al carbone

Allianz GI: Linker per l’Italia, D’Avenia vola negli States

Salone del Risparmio 2019, ecco i temi chiave di Assogestioni

Anima, un bilancio coi fiocchi

BFC Education, questa sera Marcialis parlerà di oneri dei prodotti del risparmio gestito

Esg e risparmio gestito si fondono al Salone del risparmio 2019

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Franklin Templeton

ConsulenTia19, gestori in vetrina: La Financière de l’Echiquier

Fondi d’investimento, top e flop del 18/02/19

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Columbia Threadneedle Investments

Cari gestori, tagliate le fee

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Schroders

Vanguard, Rosti sceglie Tabanella

Fondi, top e flop del 11/02/19

Mifid 2, il punto di Assogestioni su conoscenza e competenza

Il futuro degli etf visto da Bnp Paribas AM

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Pictet AM

Fondi d’investimento: Candriam, un fondo sulle innovazioni per l’oncologia

Fondi d’investimento: Amundi e Cpr, il primo fondo azionario sull’istruzione

Fondi, top e flop del 4/02/19

Assogestioni delinea il futuro del gestito

Fondi, top e flop del 1/02/19

Salone del Risparmio X: iscrizioni aperte

Bluerating News del 28/1/19: ecco tutti i protagonisti

Ti può anche interessare

Lusso al polso e pagamento in Bitcoin

Si moltiplicano sulla rete i siti dove si possono comperare orologi di lusso solo con Bitcoin o altr ...

Odey “costretto” a scendere in politica

“Ho trascorso i miei ultimi 30 anni ad accumulare soldi e nel frattempo la classe politica è ...

Ersel riorganizza le fiduciarie

Riorganizzazione delle fiduciarie in casa Ersel. Il cda di Nomen Fiduciaria ha deliberato la fusione ...