La Guardia di finanza mette nel mirino i banchieri svizzeri

A
A
A
Private di Private6 marzo 2019 | 08:24

Faro acceso dalla Guardia di finanza sui rappresentanti delle banche svizzere in Italia. Nelle scorse settimane, secondo quanto riportato dalle agenzie, la Gdf ha inviato una lettera agli headquarter elvetici, chiedendo di indicare i nomi dei banchieri presenti nella Penisola. Voci non confermate parlano di iniziative simili rivolte alle banche con sedi centrali a Malta e in Liechstein.

Non vi sono conferme da parte della Gdf, ma il pensiero è andato immediatamente alle numerose indagini sul riciclaggio di denaro e l’evasione internazionale che negli ultimi tempi hanno visto protagoniste queste piazze finanziarie.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Norme sull’antiriciclaggio, una filiale private di Intesa nel mirino della Gdf

Ti può anche interessare

Tornata di nomine in casa Efg

Efg, una delle più importanti private bank svizzere, ha comunicato una serie di nuovi ingressi nel ...

Collezionisti in cerca di buone pratiche

di Alessia Zorloni Molte transazioni di opere d’arte si concludono con discussioni e dispute legal ...

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Uno dei primi dieci migliori private banker festeggia i 30 anni di attività ...