Intesa San Paolo a caccia di private banker in Svizzera

A
A
A
Private di Private7 marzo 2019 | 08:28

Il private banking resta in cima alle priorità di Intesa SanPaolo, che tuttavia non è interessata a rilevare Banca Akros da Julius Baer (da tempo sul mercato, alla società è attribuito un valore intorno al mezzo miliardo di euro) e piuttosto guarda alle opportunità di investimento in Svizzera, dove è già impegnata a integrare Banque Morval all’interno del gruppo.

E’ l’indicazione arrivata dall’ad di Ca’ de Sass Carlo Messina (nella foto), il quale ha specificato che la banca “sta crescendo in quegli ambiti attraverso l’acquisizione di private banker. Il nostro obiettivo è attrarre quelli che operano nelle banche elvetiche di fascia media”, ha aggiunto.


1 commento

ARTICOLI CORRELATI

Private banking, le conseguenze della possibile fusione Intesa-UBI

Bufi loda Intesa Sanpaolo su Twitter

Intesa, l’open banking passa da Amazon

Ti può anche interessare

Credit Suisse, resa dei conti ai vertici

Si prevede un cda di fuoco dalle parti di Credit Suisse. Dopo la spy story che ha coinvolto la banca ...

Rinforzo per Cordusio

Ingresso di peso in Cordusio Sim, la società del gruppo UniCredit dedicata al wealth management e ...

La dinasty dei discount

  Da un piccolo negozio di alimentari fondato nel 1913 a Essen (città tedesca della Renania Se ...