Intesa San Paolo a caccia di private banker in Svizzera

A
A
A
Private di Private7 marzo 2019 | 08:28

Il private banking resta in cima alle priorità di Intesa SanPaolo, che tuttavia non è interessata a rilevare Banca Akros da Julius Baer (da tempo sul mercato, alla società è attribuito un valore intorno al mezzo miliardo di euro) e piuttosto guarda alle opportunità di investimento in Svizzera, dove è già impegnata a integrare Banque Morval all’interno del gruppo.

E’ l’indicazione arrivata dall’ad di Ca’ de Sass Carlo Messina (nella foto), il quale ha specificato che la banca “sta crescendo in quegli ambiti attraverso l’acquisizione di private banker. Il nostro obiettivo è attrarre quelli che operano nelle banche elvetiche di fascia media”, ha aggiunto.


1 commento

ARTICOLI CORRELATI

Intesa, l’open banking passa da Amazon

Educazione finanziaria, Intesa Sanpaolo sale in cattedra

Intesa Sanpaolo, Gros-Pietro in pole per la riconferma

Ti può anche interessare

UBS: l’utile cresce a due cifre

Nel terzo trimestre l'utile ante imposte pubblicato è stato di 1668 milioni di franchi svizzeri, in ...

Syz Am, l’asset allocation è un rebus

Asset allocation: l’incertezza rende difficili le decisioni Di fronte a indicatori economici non p ...

Ardian rileva la maggioranza di Neopharmed Gentili

In virtù dell’accordo, Mediolanum Farmaceutici resta socia di Neopharmed Gentili con una partecip ...